Rispondi a: Quanto dormite cari italiani?

Home Forum SPIRITO Quanto dormite cari italiani? Rispondi a: Quanto dormite cari italiani?

#44812

altair
Partecipante

[quote1250946577=zret]
Pasgal, intendo dire che i Creatori (il Demiurgo) intervennero e trasformarono la perfezione del cosmo in qualcosa di degradato. Concetti analoghi sono stati espressi da Fiorella Rustici nel suo ultimo libro. Il discorso è complesso: quindi ti inserisco la recensione. In ogni caso, benché Richard abbia tutto sommato ragione quando si riferisce al piano metafisico, del non manifesto, la Coscienza, erra, a mio parere, quando estende questo suo ottimismo filosofico al piano empirico che è sotto il dominio degli Arconti, piaccia o no. Finché non saranno distrutti, la Terra e l'umanità non potranno che andare di male in peggio.

Ciao!

http://zret.blogspot.com/2009/04/entropia-e-buchi-neri.html
[/quote1250946577]

Questa, caro Pasgal, è la visione gnostica, alla quale Z. fa riferimento.

Piaccia o no.

Prendere o lasciare. (Z. non è solo gnostico, è pure manicheo.)

Oppure sorridere, ça va sans dire.

Sulla presunta perfezione del cosmo, violata dal Demiurgo Folle (come l'ha definito già Z.), io non sono affatto d'accordo.

Il rimpianto per una vagheggiata perfezione cosmica, perduta a causa della malvagità di oscure presenze, rappresenta solo un tentativo per provare a spiegare la presenza del male.

Io, invece, sono convinto che tutto ciò che esiste ha una sua ragion d'essere (imperscrutabile) e quindi va accolto, possibilmente con serenità.

A mio avviso, colui che è riuscito ad elevarsi verso la piena consapevolezza, ha superato le distinzioni bene/male ed il dualismo in genere.