Rispondi a: La Coerenza

Home Forum SPIRITO La Coerenza Rispondi a: La Coerenza

#44946
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1253138650=Spiderman]
[quote1253040652=Richard]
Dobbiamo capire che siamo qua per apprendere gli uni dagli altri e che ci sono diversi punti di vista
Il punto è per me che innanzitutto abbiamo un concetto della vita e della morte che sono sbagliati di base, non esiste la morte, sono fasi, sono trasformazioni, esiste trasformazione da uno stato ad un altro, questo è il teatro della vita.
Detto questo mettiamo le basi, poi si può sviluppare il resto, avendo un rapporto diverso riguardo questo concetto, la vita fa parte della morte e viceversa, si deve capire per trovare un equilibrio e comprendere come affrontare la questione.
Purtroppo ora come ora non possiamo esserne tutti convinti e concordanti in modo indubbio.

Questo è il mio parere.
Non dobbiamo giudicarci, dobbiamo confrontarci, ma il resto rimane questione di proprie scelte, sicuramente come ho gia scritto nel mondo deve cambiare il rapporto con l'allevamento di animali, la produzione e il consumo di carne secondo me.

I paragoni di Maisha non li condivido in generale, di sicuro ci sono situazioni di allevamento e produzione da eliminare assolutamente.

[/quote1253040652]

Che non esista la morte non sta a significare che l'uomo possa uccidere chi gli pare, diritto che si è arrogato per svariati motivi ma nessuno trova fondamenti seri o giusti. Tu ragioni in un modo spaventoso, se la pensi così chiunque può venire a casa tua e toglierti la vita tanto la morte non esiste, oppure quando parli di uomini il discorso cambia?
[/quote1253138650]
io vedo la cosa in maniera piu naturale, o meglio facendo gli stessi ragionamenti che fai tu io sono arrivato ad altre conclusioni, la morte ci fa ribrezzo ma è parte della vita, è un ciclo, a parte mangiare carne o meno.
Io non condanno l'uomo che mangia la carne come assassino, per me anche i vegetali percepiscono di essere mangiati e digeriti, ma non condanno chi mangia i vegetali.
Il punto è la percezione che hai della cosa, io sto parlando di alimentazione non di violenza gratuita e condanno l'allevamento in condizioni orribili o metodi di tortura e uccisione che andrebbero e si potrebbero evitare.
Per me è naturale che l'essere umano si nutra di carne, è un ciclo naturale e se fosti cresciuto in una societa diversa la penseresti diversamente, se fosti cresciuto in mezzo alla natura in un villaggio sarebbe normalissimo nutrirti di animali, per me questo pensiero che io capisco ha una carica elevata nata da una tua percezione, nostra percezione a mio avviso distorta della questione.
Non possiamo sempre essere d'accordo e non ho inteso che chiunque puo uccidere perchè la morte non esiste.
Anche nel caso dell'uccidere comunque per me siamo in un teatro, la morte non esiste, ciò che sei veramente non muore, il corpo come veicolo smette di funzionare.
Per me che un uomo si nutra di carne animale non è la stessa cosa di un uomo che va a casa di un altro e lo uccide per togliergli la vita e basta. Come anche verso gli animali.
Se poi uno SCEGLIE da sè di divenire vegetariano perchè spiritualmente piu corretto o vantaggioso, va bene, ma deve essere una scelta non puoi imporlo e nemmeno viceversa, imporre a un vegetariano di mangiare carne dicendogli che si fa dei problemi che non esistono..no lui ha fatto una scelta.
Io non condanno chi mangia carne come assassino di animali e non amante degli animali …
Non condanno chi mangia vegetali come assassino di vegetali..parliamo di nutrirsi e l'essere umano in quanto a nutrirsi è naturale, in natura, che si sia adattato o che sia portato a mangiare carne.
Anche su questo ci sono varie discussioni, sta di fatto che l'uomo mangia la carne e può mangiare carne.
Leggiti questo:
http://www.mednat.org/alimentazione/emodieta.htm
http://www.my-personaltrainer.it/dieta/dieta-gruppo-sanguigno.html

Non possiamo essere d'accordo sempre e comunque, non possiamo forzare in uno il parere dell'altro, possiamo discutere dei nostri punti di vista, io ti capisco, ho pensato anche io quello che pensi tu, ma sono arrivato ad altre conclusioni e non significa che in futuro non possa divenire totalmente vegetariano.
Volevo solo moderare le discussioni su questo punto, perchè non è corretto a mio vedere condannare chi mangia carne ( o viceversa ) e affermare tutte le cose piu negative possibili sulla carne ed è giusto insistere sul punto che divenire vegetariani, benchè l'organismo umano abbia grandi capacita di adattamento, NON sia cosa da prendere alla leggera.
Concordo sul fatto che l'uso di carne nella dieta sia da moderare.