Rispondi a: Dubbio….

Home Forum SPIRITO Dubbio…. Rispondi a: Dubbio….

#45386
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1361438937=farfalla5]
Mi è venuto un altro dubbio su una questione. Non mi ricordo se è stato Mauro Biglino o DeAngelis a dire della non esistenza di Gesù storico. Cioè, mi ricordo che c'era scritto che gli Ebrei annotavano ogni piccolo particolare di tutti i giorni e di tutti gli anni. E non c'è nessun accenno alla figura di Gesù, sembra strano che non abbino scritto nulla su un personaggio così scomodo a loro, no? Oggi parlando con la mia amica mi venuto questo dubbio, per appunto, ma i rotoli del mar morto, i vangeli apocrifi non parlavano di Gesù e altri apostoli????
[/quote1361438937]
capisco chi cerca “verità storiche”
ma mi posso davvero fidare di cosa e come è arrivato sotto gli occhi degli storici e dei ricercatori? Io no

A cominciare da avvenimenti di questo tipo che mi insegnavano a scuola
http://it.wikipedia.org/wiki/Biblioteca_di_Alessandria

La Biblioteca reale di Alessandria fu la più grande e ricca biblioteca del mondo antico ed uno dei principali poli culturali ellenistici.
Andò distrutta nell'antichità, probabilmente più volte tra l'anno 48 a.C. e il 642 d.C.; in suo ricordo è stata edificata, ed è in funzione dal 2002, la moderna Bibliotheca Alexandrina.

Fonti antiche e moderne identificano quattro possibili occasioni dove sarebbe potuta intervenire una distruzione parziale o totale della Biblioteca:
L'incendio del 48 a.C. di Giulio Cesare;
L'attacco di Aureliano intorno al 270 d.C.;
Il decreto di Teodosio I del 391 d.C.;
La conquista araba del 642 d.C.

Questo non perchè ci si debba ancorare a propri desideri o convinzioni, ma sempre perchè cerchiamo di conoscere cosa sia avvenuto nel nostro passato e come mai certe storie sono arrivate fino a noi, quella di Gesù ma anche tante altre..come leggiamo su AG e di cui abbiamo discusso nel forum.

Sappiamo anche che:
http://www.edicolaweb.net/librs92i.htm
Milioni di persone sono cresciute con l’idea che la missione di Gesù si sia conclusa con la crocifissione per redimere i nostri peccati, ma quest’idea sta diventando insostenibile.
Le ricerche di Hassnain descrivono un Gesù venuto a insegnare in tutto il mondo allora conosciuto e non solo nell’Impero Romano: i manoscritti scoperti da Hassnain provano che Gesù fu cresciuto e protetto dall’ordine degli Esseni e che trascorse gli anni “mancanti” della sua gioventù in Persia e in India.

Vediamo nella storia e tutt'ora l'oscurità profonda che pervade la Chiesa, se Gesù è veramente esistito portando un certo messaggio e addirittura manifestandolo con cosiddetti “miracoli”, potremmo chiederci se la Chiesa ne avrebbe veramente protetto e difeso la testimonianza come esempio nel mondo o potremmo anche chiederci se la Chiesa sia veramente riuscita ad entrare in possesso dei documenti e delle complete informazioni su una esperienza di un tale livello divino…come suggerisce Haramein, se Gesù era l'”Arca vivente” capace di manifestare nel fisico il potere creativo alla base dell'Universo, forse non facevano “pubblicità”.

Poi ci mettiamo anche che gli studiosi entrano in possesso di ciò che gli viene permesso e mi sa che rischiano se parlano e dimostrano ciò che non viene permesso..

http://it.wikipedia.org/wiki/Manoscritti_del_Mar_Morto
Fino al 1968 la maggior parte delle pergamene conosciute e dei frammenti sono stati custoditi nel Museo Rockefeller (già noto come Museo Archeologico della Palestina), a Gerusalemme. Dopo la guerra dei sei giorni, queste pergamene e frammenti furono spostati al Santuario del Libro, presso il Museo d'Israele, che tuttora ne conserva numerosi, mentre altri sono presso l'Istituto Orientale dell'Università di Chicago, al Seminario teologico di Princeton, all'Azusa Pacific University e nelle mani di collezionisti privati.

——–
Recentemente questa teoria è stata criticata da diversi studiosi, che hanno proposto spiegazioni alternative che rivoluzionano del tutto le precedenti sino a mettere in dubbio l'esistenza stessa degli esseni e l'organizzazione della comunità del Mar Morto. Secondo tali teorie i rotoli proverrebbero da Gerusalemme, portati a Qumran da sacerdoti in fuga dalle persecuzioni ed accolti, rotoli e sacerdoti, da una comunità di famiglie sacerdotali ebraiche, dedite alla fabbricazione di ceramica rituale «pura»
http://it.wikipedia.org/wiki/Manoscritti_del_Mar_Morto

http://www.linchiesta.net/index.php?option=com_content&view=article&id=410:i-segreti-dei-rotoli-del-mar-morto&catid=1:ultime&Itemid=50
La conclusione dell'analisi, condotta su richiesta dell'Istituto tedesco per la ricerca sui materiali (Bam) di Berlino, e' che la pergamena dei rotoli potrebbe essere stata realizzata sulle rive del Mar Morto nella zona di Qumran, proprio nella zona in cui i documenti sono stati trovati. Il prossimo passo dei ricercatori sara' analizzate gli inchiostri con cui sono stati realizzati i testi.

http://studiumanistici.unipv.it/seth/ej/Jucci-Lo%20status%20quaestionis%20dell%E2%80%99archeologia%20qumranica%20RSB%201-2011%20p177-198%20(bozze).pdf
Lo status quaestionis
dell’archeologia qumranica

Padre De Vaux, come riferiva Jean-Baptiste Humbert una decina
d’anni fa, in un breve articolo scritto con gli amabili toni di un mediatore, amava raccontare un aneddoto a proposito delle famose «Stalle di re
Salomone»: un gesuita ci vedeva un tempio, un magistrato un centro am –
ministrativo e un militare dei baraccamenti, «ognuno vede ciò che vuole».