Rispondi a: Dubbio….

Home Forum SPIRITO Dubbio…. Rispondi a: Dubbio….

#45401

Anonimo

[quote1361717699=farfalla5]
Ciao Nessuno…non riesco a trovare le spiegazioni sensate per mio cervello molto limitato. Certe cose le intuisco, ma non sarei capace di esprimerle. Ora per esempio, tu che dici che il nastro akashico potrebbe essere un registratore elettronico… si potrebbe.
Da un po' di tempo ho cominciato a credere che davvero siamo chiusi in una bolla di qualcosa e che non possiamo vedere oltre. Se non erro di questa bolla parlava la Conforto. E non mi riferisco aalle scie chimiche…

Sai, sull'esistenza di Gesù davvero mi intriga molto. Come hanno fatto a mettere in piedi una religione così forte, così numerosa di seguaci su un personaggio che manco esistito :ummmmm:

Per quanti anni mi sono domandata sul perchè esistono tante razze e così diverse… :ummmmm:
Tante lingue… culti diversi… :ummmmm:

Gli angeli cosa sono… :ummmmm:
Il pensiero c'è ma non è materiale… :ummmmm:
Il sentimento, pure :ummmmm:
[/quote1361717699]
Forse possiamo ipotizzare la seguente divisione delle fonti di tali comunicazioni:

“[color=#0077ff]_DIO_[/color]” = coscienza superiore dei soli Giusti (quindi “verità ultima” però [u]sempre[/u] da [color=#ff3300]da contestualizzare[/color])

[color=#0077ff]_UNIVERSO_[/color] =
coscienza collettiva di tutti gli esseri, evoluti e involuti dunque l'espressione di livelli diversificati – spesso le [color=#ff3300]mezzeverità[/color].

[color=#0077ff]_STORIA_[/color] =
lettura dei fatti accaduti, [color=#ff3300]scollegati dall'esperienza[/color].

L'uomo pensa di essere superiore agli animali ma si comporta come se fosse meno intelligente di loro. Il motivo del perché ciò accade è semplice: all'uomo è data la possibilità di scegliere la direzione dove vuole andare, se progredire o regredire.

In realtà non ci sono superiori e inferiori nella Natura ma siamo tutti ugualmente importanti.

Ovviamente quelli che hanno scelto il regresso (ossia l'ingiustizia, lo squilibrio) in quanto “soluzione” più facile, l'hanno chiamato “progresso” per non doversi vergognare davanti ai fratelli e per poter così mantenere i privilegi arraffati. Sta a noi non credere nelle dichiarazioni del primo venuto oppure nelle promesse dei delinquenti.

Coloro che lasciano Messaggi all'Umanità devono ogni volta tener conto del livello di evoluzione interiore del destinatario del messaggio, altrimenti risulterebbe incomprensibile.

Secondo me di Gesù gli storici non hanno scritto nulla (o quasi nulla) appositamente, per impedire alle generazioni successive di aggrapparsi alle “prove materiali”, comunque non riconosciute dalla nostra scienza ufficiale, regalateci dall'esterno accantonando l'unica cosa importante in quella vicenda : la Ricerca individuale. Secondo me le tracce di Gesù sono state cancellate apposta fin dal principio, o mischiate con tracce dei briganti che operavano al tempo di Gesù e che portavano un nome uguale o simile al suo.

Anche questo appositamente, con uno scopo ben preciso, perché il caso non esiste.

Per me Cristo, Krishna e altri non sono favole né ricopiature dalle dottrine precedenti ma Esseri umani come noi inviati dagli Elohim nelle varie epoche per indirizzare la Civiltà Terrestre verso Amore, Giustizia, Coscienza. Il fatto che le istituzioni religiose oggi li descrivono come entità soprannaturali deriva dalla superstizione, idolatria e soprattutto dalla non conoscenza della tecnologia dei creatori. Quelli non erano “miracoli” mistici ma piuttosto scientifici, come a Fatima non è Sole a muoversi o cambiare colore ma l'UFO..

Secondo il dizionario “angelo” significa “messaggero”, il resto delle informazioni sulla loro natura sono soltanto opinioni del clero.

Sempre secondo me sulla Terra sono state create 7 Razze (per riprodurre le 7 Razze Celesti) che poi si sono frammentate in tante nazioni, popoli, lingue – il che probabilmente è stato un errore perché le 7 razze originarie erano sufficienti per la biodiversità e la ricchezza delle differenze.

Non per caso tutti i popoli Asiatici ad esempio sono simili, come se i Giapponesi, Cinesi, Coreani, Tibetani, Thailandesi etc vengono dalla stessa coppia primitiva, anche i popoli Neri sono simili tra loro, anch'essi hanno avuto un loro Adamo, una loro Eva, entrambi ovviamente Neri..

I culti antichi sono diversi perché devono rispecchiare le differenze sia naturali (“buone”) che artificiali (“cattive”) dei popoli, già da tempo divisi, ai quali si rivolgono. Non possono “parlare al vento”, come si dice.

Il pensiero c'è ma non è materiale…? E' solo un modo di dire simbolico, più o meno recente. Nel Bardo Thodol, Il Libro Tibetano dei Morti, è scritto che Pensiero e Materia sono eternamente la stessa cosa. Un paragone potrebbe essere il CD-ROM per computer, i dati sono INVISIBILI ad occhio nudo, ma sono perfettamente materiali e tangibili, rilevabili dal player, anche quando “girano” nei circuiti integrati a velocità elevatissime (milioni di byte al secondo). Potremmo dire che sono “energia” che fluisce ma il contenuto del CD-ROM seppur apparentemente invisibile NON è immateriale.

I sentimenti, per me sono legati allo stesso funzionamento del cervello – il computer più potente dell'infinito.