Rispondi a: Reincarnazione

Home Forum SPIRITO Reincarnazione Rispondi a: Reincarnazione

#45433

texeira
Partecipante

Io penso qualcosa del genere:

al concepimento siamo spirito, cioè solo un'ennesima espressione dell'energia universale. Poi questo spirito acquisisce consapevolezza grazie al cervello che gli permette di elaborare le esperienze nel corso della vita.
al momento della morte possono verificarsi due scenari:
1- la consapevolezza essendo parte del cervello muore con esso; lo spirito invece, come dici tu, ritornerebbe ad essere parte dell'infinita energia da cui proviene. Da questo punto di vista all'atto pratico l'immortalità sarebbe un autoinganno poichè la nostra identità e la nostra anima individuale andrebbero persi definitivamente, il che equivale, dal mio punto di vista, a morire a tutti gli effetti.

2- la consapevolezza sopravvive essendo indipendente dal cervello; lo spirito quindi tornerebbe ad essere parte dell'infinita energia che lo ha creato, ma conservando la propria individualità e le esperienze acquisite nel corso della vita. In questo caso l'esistenza continuerebbe, ma mi sfugge quale ne sarebbe il senso o cosa sarebbe di questa individualità in una dimensione in cui in definitiva essa non servirebbe. Banalmente, essa vagherebbe per l'universo in cerca di svago, o attenderebbe la prossima reincarnazione?
E in che modo poi, e in base a quali criteri avverrebbe la reincarnazione?
…Il concetto tra l'altro sarebbe in antitesi con l'espressione di intelligenza universale; mi chiedo:perchè un'anima, ossia una parte di questa intelligenza, che ha già fatto esperienza dovrebbe rivivere nel corpo fisico di qualcun altro invece che consentirgli lo sviluppo di una nuova individualità autonoma che può fare nuove e ulteriori esperienze?

ecco, queste in breve le mie considerazioni. Voi cosa pensate?