Rispondi a: Reincarnazione

Home Forum SPIRITO Reincarnazione Rispondi a: Reincarnazione

#45436
Richard
Richard
Amministratore del forum

Diciamo che ci sono due aspetti dell'Intelligenza da cui deriva Tutto, onda e particella, nel senso di un aspetto individualizzato e un aspetto che comprende tutto, ogni cosa ha il suo spirito e ogni cosa è allo stesso tempo individuale ma connessa al tutto perchè parliamo di un concetto frattale alla base dell'organizzazione di questa Intelligenza Creante.

[youtube=425,344]KSyh6G2cXuA

La coscienza non va perduta, perchè la Mente Universale, questa Intelligenza la produce per evolvere, è come perdere parte preziosissima di questa evoluzione che avviene anche nel piano della vita materiale limitata, è assurdo che vada persa questa informazione, è lo scopo per cui questa Intelligenza si separa per apprendere da se stessa.
La Coscienza Assoluta diviene Coscienza Individuale, diviene Conscia…possiamo dire..

Nel tuo piccolo puoi avere una coscienza espansa o individuale giusto? Puoi sentirti parte del tutto, soprattutto in certi stati causati da sostanze particolari o da particolari situazioni fisiche/psichiche..

(chiaramente ti sto dando le mie idee, che sono piu generiche e che cerco di affinare, secondo la pista che trovo corretta, ma non pretendo di capire e sapere precisamente tutto)

Sia Cayce che Rol ci dicono che lo Spirito rimane nella sfera che ha abitato (il pianeta a sua volta ha un “piano informazionale/energetico” e un piano materiale e tutto collabora all'evoluzione del Tutto) e l'Anima se ne va.

Dove va? Beh qua posso attingere da Cayce e poi ci sono molte fonti volendo, ma per ora Cayce mi da fiducia e mi da molti dati.

http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.1316

Nemmeno due (sistemi solari) hanno la stessa consapevolezza, né sono essi paralleli …Vi sono dei centri attraverso i quali quelli di un sistema solare possono passare in un altro. 5755-2

http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.4693
“..L'argomento dipende da quanto veloce la materia cade nell'oggetto centrale, qualcosa che nessuno sa per certo, benchè la stima del team sembri ragionevole, conclude.
Persino assumendo che gli argomenti del team siano di ferro, Broderick ammette che esiste ancora una possibile alternativa al buco nero. Un wormhole che connette una regione dell' universo ad un'altra potrebbe raccogliere materia ed energia al centro della galassia ed espellerla altrove, dove noi non saremmo in grado di vederla, dice.”

D- E’ stato dato tramite questa fonte che l’entità Edgar Cayce andò nel sistema di Arcturus e quindi ritornò sulla terra. Questo indica un passo comune oppure insolito nell’evoluzione dell’ anima?
R- Come indicato o come è stato indicato in altre fonti al di fuori di questa per quanto riguarda questo stesso problema, Arcturus è ciò che può essere chiamato il centro di questo universo, attraverso il quale gli individui passano e nel cui periodo arriva la scelta dell’individuo se deve ritornare per completarsi là—cioè, in questo sistema planetario, il nostro sole, il sole della terra e il suo sistema planetario, o andare oltre verso altri. 5749-14

Non che il sole che è il centro di questo sistema solare sia tutto quello che c’è. Perché l’entità ha raggiunto persino quel regno di Arcturus, o quel centro dal quale ci può essere l’ingresso in altri regni di coscienza. E l’entità ha scelto da sè di ritornare sulla terra per una missione precisa. 2823-1

[youtube=425,344]9JClbgrA4m4
Haramein describes the dynamics of our sun as the result of a singularity black hole structure at its center he calls a “spin horizon.” From the special features of the “Crossing the Event Horizon” DVD set.

Haramein descrive le dinamiche del nostro sole come risultanti da una singolarità/buco nero al suo centro

———————————————————–

Finché un’entità è entro i confini di ciò che viene chiamato il sistema solare della terra e i figli del sistema solare della terra, gli sviluppi avvengono durante le dimore temporanee dell’entità da una sfera all’altra; e quando è completato, inizia—attraverso la musica della sfera con Arcturus, Polaris, e attraverso quelle dimore temporanee verso la sfera esterna. 441-1

L’entità passa dal sistema solare (della terra), o sfera, attraverso Arcturus o (da) Septimus, come vediamo…E come tale sviluppo raggiunge quel piano in cui lo sviluppo può passare in altre sfere e sistemi di cui il nostro sistema solare è soltanto una piccola parte; in questo quindi, si intende che l’entità deve svilupparsi in quella sfera, finche non ha raggiunto quello stadio in cui può manifestarsi attraverso i piani spirituali, come sarebbero chiamati dal rapporto con il piano fisico o carnale. 900-25

Un’entità procede, come è stato dato, da questo (sistema) presente—o questo sistema solare, questo sole, queste forze, passa attraverso le varie sfere—che conducono dapprima in quella forza centrale, attraverso la quale—nota come Arcturus—più vicina alle Pleiadi, in questo passaggio intorno alle varie sfere—sempre più avanti—attraverso milioni di anni, come vengono chiamati—o spazio—che è Uno nelle varie sfere della sua attività; anche passando nelle forze interne, nel senso interno, esse possono di nuovo—dopo un periodo di quasi diecimila anni—un’entità può entrare sulla terra per rendere manifeste quelle forze ottenute nel suo passaggio. Quando entra assume quelle forme che si possono conoscere nelle dimensioni di quel piano che occupa. 311-2

Arcturus viene nella carta di questa entità, o come forza centrale dalla quale l’entità tornò nei soggiorni materiali della terra. Perché questa è la via, la porta per uscire da questo sistema. Ma l’entità è ritornata intenzionalmente in questa esperienza. 2454-3

Arcturus è quel punto di confluenza fra le sfere di attività connesso alla forza cosmica, ed è ciò intorno al quale questo particolare ambiente o sfera di attività ruota , oppure è una fonte relativa di attività. 263-15

L’entità (Uhjiltd in Persia) venne da quei centri intorno ai quali si muove il tuo stesso sistema solare—in Arcturus. 5755-1

Il Sole ed Arcturus, il Sole Maggiore, che danno il vigore negli elementi mentali e spirituali per sviluppare l’ anima e gli attributi verso le forzi migliori nelle sfere della terra. 137-4

Nelle forze di Arcturus, queste vengono tutte esaltate nella forza della volontà, e la conquista del sé è per davvero più grande che se si conquistassero molti mondi, ed è conquistare quelli dei nostri attributi, o degli attributi stessi del nostro stesso sole. 115-1

Nella forma, nella mente, nelle manifestazioni della personalità dell’entità—e, soprattutto, l’individualità—traspare in quell’influenza raggiunta in Arcturus, il potere e l’influenza su molti. 2686-1

Nelle dimore dell’entità sulle colline e nelle pianure della Persia, anche in Egitto, le bellezze e la musica delle sfere cantarono e portarono nell’esperienza dell’entità i suoi studi della luce del giorno, la gioia delle voci della notte, e la stella che condusse l’entità—quella fonte dalla quale può ottenere tanto dalla sua forza nel presente, Arcturus il meraviglioso, il bellissimo. Come la luce luminosa e gloriosa dallo stesso infiammò, per così dire, le sue meditazioni nelle pianure, così le illuminazioni possono fare lo stesso nella vita di coloro che l’entità contatta attraverso la sua dolcezza e gentilezza e servizio. 827-1

I soggiorni in Urano e Arcturus sono quegli interessi nelle espressioni mentali in un programma vario di sforzi…Cose che sono nascoste a molti diventano una parte dell’attività dell’entità…Rapporti che trattano di argomenti mistici—non soltanto di gas, chimica, gli elementi della terra, gli elementi dello spazio, dell’ universo, quei soggiorni in quei campi di attività—assicurano l’interesse particolare nel soggiorno mentale…Anche lo scavare nei regni degli argomenti scientifici discutibili, sia rispetto alle esplorazioni nei lontani angoli materiali della terra o il dimorare o lo scavare nell’etere. 757-8

Iniziando con Mercurio l’entità ha percorso la gamma fino a Nettuno ed Arcturus, e poi è tornata sulla terra. 3637-1

Fonte: edgarcayce.it

QUANDO ENTRA NEL CORPO L’ANIMA ?

D- L’anima entra al momento del concepimento o alla nascita o fra questi due momenti ?
R- Può entrare il primo momento del respiro; può entrare qualche ora prima della nascita; può entrare molte ore dopo la nascita. 457-10

La nascita spirituale e quella fisica differirono di poco, ci fu quella fisica sotto un segno e quella spirituale sotto un altro. Per cui i dubbi che sorgono spesso, da un punto di vista astrologico. 488-6

Per quanto riguarda l’ingresso nell’esperienza attuale troviamo l’arrivo nel primo pomeriggio, o subito dopo la mattina; mentre l’entrata spirituale fu a tarda sera. Perciò l’entità può sperimentarlo dentro di sé. Quando ci sono le attività con cose materiali, le mattine sono i periodi in cui si possono raggiungere maggiori cambiamenti. Ma quando si tratta di quelle mentali e quando la ragione può essere fatta pesare, le ombre della sera sono i periodi in cui l’entità può ragionare e lavorare meglio con quelle influenze che si trovano in ogni anima nelle sue relazioni con le forze mentali e spirituali. 1397-1

D- Che cosa mantiene il corpo fisico in vita finché l’anima non entra ?
R- Lo spirito ! Perché lo spirito della materia—la sua fonte è vita, o Dio. 2390-2

D- Date il momento esatto della nascita fisica e dell’anima.
R- Per questa entità in particolare troviamo che ci fu…un periodo di quattro a quattro ore e mezza di differenza…L’anima è ciò che userebbe, o sarebbe la compagna di, quella vita fisica attraverso ogni dato periodo di esistenza in un’apparizione sulla terra. Quando le variazioni arrivano, vengono portate dalle attività di coloro che, attraverso il proprio desiderio, attraggono o limitano quelli che si vorrebbero manifestare in un corpo particolare. Chiaro ?…
L’intervallo di tempo fra i due momenti è fatto da quel periodo in cui viene presa la decisione da quell’anima che vorrebbe occupare quel corpo individuale. 276-3

Molte anime cercano di entrare, ma non tutte vengono attratte. Alcune possono essere respinte. Alcune vengono attratte e poi respinte improvvisamente, così che la vita sulla terra è soltanto di alcuni giorni. 281-53

D- Che cosa fa la differenza fra la nascita fisica e la nascita dell’anima ?
R- L’una è terrestre, l’altra è verità—o spirituale. Non che lo spirito non sia—perché la Vita è del Creatore ! Quello a cui viene dato di essere l’attività del Creatore entra, proprio come “Egli soffiò in lui il respiro della vita e l’uomo divenne un’anima vivente” (Genesi 2:7). Quando il sonno lo colse e l’anima si separò—portando con sé la parte dell’uomo—ed Egli diventò una parte dell’uomo. Quella è la divisione. Perciò quando c’è il culmine o la combinazione che viene attraverso quei rapporti fatti, essi sono fatti dall’uomo o sono come della discendenza. Quindi ciò che entra è dall’esterno—chiaro ? Per cui la variazione. 282-3