Rispondi a: Reincarnazione

Home Forum SPIRITO Reincarnazione Rispondi a: Reincarnazione

#45439

texeira
Partecipante

[quote1257607156=Richard]
La consapevolezza non è nel cervello, il cervello funge come da elaboratore per la coscienza/consapevolezza, sicuramente a mio avviso abbiamo confuso molto e confuso molti termini mentre cerchiamo di studiare e capire questi aspetti
La Coscienza è UNA, ognuno di noi la elabora e crea una propria coscienza da quella dell'Intelligenza Universale, tramite il cervello
Pensa di essere in un mare e ognuno di noi è una antenna in questo mare, trasmittente e ricevente, assorbi informazione, elabori, riemetti informazione (nel “vuoto intelligente”), ma la tua vera identità è la struttura energetica sulla quale è prodotto il corpo.

Non esiste la morte, tutto si trasforma, la morte come FINE ASSOLUTA non esiste e verrà sempre piu confermato anche dalla scienza, esiste la trasformazione e a vari livelli, il corpo materiale si trasforma non muore, gli atomi come diceva Tesla e altri e come tuttora vengono rivisti http://www.theresonanceproject.org/pdf/schwarzschild_proton_a4.pdf
sono come “mini buchi neri” al 99% fatti di “vuoto”, sono come vortici nello Spirito dell'Uno, vortici nel “vuoto quantomeccanico” che si organizzano secondo certe geometrie divenendo i vari tipi di materia che percepiamo, questi vortici si organizzano e disorganizzano e riorganizzano..leggi divinecosmos in pdf

[/quote1257607156]

Per ora su questo diciamo che potrei concordare.

La coscienza non va perduta, perchè la Mente Universale, questa Intelligenza la produce per evolvere, è come perdere parte preziosissima di questa evoluzione che avviene anche nel piano della vita materiale limitata, è assurdo che vada persa questa informazione, è lo scopo per cui questa Intelligenza si separa per apprendere da se stessa.
La Coscienza Assoluta diviene Coscienza Individuale, diviene Conscia…possiamo dire..

Nel tuo piccolo puoi avere una coscienza espansa o individuale giusto? Puoi sentirti parte del tutto, soprattutto in certi stati causati da sostanze particolari o da particolari situazioni fisiche/psichiche..

e siamo d'accordo anche su questo.
Il resto delle citazioni postate per me sono delirio puro da cui non è possibile estrapolare nulla di utile.
Mentre sembrerebbe stabilito un abbozzo di cosa succede relativamente all'origine, resta oscuro quello che succede alla fine/morte. Resta la consapevolezza? ok, ma a questo punto il ciclo della reincarnazione non avrebbe nessun senso per i motivi già esposti.

Il mistero da dipanare resta capire quale sarebbe il senso della sopravvivenza della consapevolezza, giacchè credo sia questo al centro di tutta la ricerca. Per il resto ripeto, sopravvivere in forma impersonale equivale a morire quindi avrebbe ben poco interesse pratico.Mi sbaglio?