Rispondi a: Esempi di sincronicità originali

Home Forum SPIRITO Esempi di sincronicità originali Rispondi a: Esempi di sincronicità originali

#45933
Richard
Richard
Amministratore del forum

Se definire il concetto d'inconscio collettivo è per Jung relativamente facile non altrettanto si può dire riguardo al concetto di archetipo.
Archetipo è un termine già usato presso gli antichi (Filone di Alessandria, Ireneo, Dionigi l'Areopagita) che Jung riprende e trasforma gradualmente.
In un primo tempo l'archetipo è visto come contenuto dell'inconscio collettivo, frutto della sedimentazione delle esperienze ripetute dall'umanità nel corso dei millenni, immagini primigenie simili alle idee eterne platoniche.
Esse sono da Jung fatte risalire ad un periodo in cui la coscienza ancora non pensava ma percepiva: forme eterne e trascendenti.
In un secondo momento Jung sottolinea maggiormente gli aspetti formali e strutturali dell'archetipo a scapito di quelli contenutistici.
L'archetipo non è più visto come un contenuto dell'inconscio collettivo bensì una forma senza contenuto. Non un comportamento ma un modello di comportamento.
http://www.riflessioni.it/enciclopedia/archetipo.htm

Tutto è in correlazione con tutto, in questo infinito campo di energia che è l'Universo. Jung ha cercato di spiegarlo con la teoria della Sincronicità e degli archetipi dell'inconscio collettivo,David Bohm lo ha fatto con la teoria dell'Universo Olografico (olomovimento), Rupert Sheldrake con la teoria dei campi morfogenetici, Richard Dawkins con la teoria sui memi, ecc… Le migliori menti del XXmo secolo hanno cercato in tutti i modi di dare il loro contributo più alto in un ambito della scienza ancora misconosciuto.
http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.4952

Analogamente a prima, la coscienza genera (contemplandoci) un disegno sottile, uno schema, una forma ricca di informazione, che potremmo chiamare archetipo, frattale, ologramma. L’informazione è dinamica, si muove attraverso un processo dinamico, (l’olomovimento bohmiano)
http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.7085

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.4285.10
GN: Credi che questa galassia sia una copia-carbone dell'universo? Oppure siamo unici qua?

DWilcock: I termini che usi sono un po carenti come specificità. Direi, che il Creatore è olografico e frattale, quindi si, in un certo senso siamo una copia-carbone, lo stesso schema si ripete. Però, abbiamo tutti l'unicità di un particolare fiocco di neve, per la ricchezza in ogni galassia…
In questa concezione cosmica in cui lavoro, ogni galassia ha una personalità e progetta un curriculum per l'evoluzione, inclusa l'esatta natura degli archetipi spirituali in cui passiamo tutti. Ci sono apparentemente sette archetipi del Corpo, sette per la Mente e sette per lo Spirito e uno che lega tutti assieme chiamato “Il Matto” o “Il Cercatore della Verità”.

Queste esperienze che abbiamo, sono scritte nel tessuto della creazione, semplicemente. E' come se avrai 22 esperienze, più o meno e l'unico modo in cui passerai nel corso dell'evoluzione e nel destino, ha a che fare col come navigherai in queste 22 esperienze. Molte persone si bloccheranno in una o due e ripeteranno di continuo.
Puoi trovare tutte le 22 esperienze nelle carte dei Tarocchi, i 22 Arcani Maggiori, incluse cose come la Torre della Distruzione, il Diavolo, la Luna, il Sole, il Mago. Tutte queste carte, che le persone hanno visto spesso, rappresentano i maggiori archetipi dell'evoluzione in cui passiamo come anime.

GN: Come sono stati capaci di rappresentarli? Voglio dire, come lo sapevano, i creatori, diciamo, delle carte dei Tarocchi?

DW: Sembra che le carte dei Tarocchi ci riportino a 10-11.000 anni fa, durante il tempo di Atlantide, quando ci è stato parlato di un contatto tra extraterrestri e terrestri del tempo…

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.3376.9
sesta dimensione o sesta densità e che a questo livello abbiamo un sè superiore, parte di noi più evoluta di milioni di anni, che viaggia indietro nel tempo per aiutarci ad arrivare nel futuro. Per aiutarci a crescere spiritualmente. Diciamo che abbiamo un sè nel futuro che dobbiamo raggiungere e dobbiamo fare un numero finito di passi per andare da qua a la. I passi non possono essere cambiati. Però con un aiuto puoi piegare il tempo e puoi fare i passi in meno tempo. Ecco il lavoro del sè superiore, per insegnarti spiritualmente in modo da arrivare più rapidamente.

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6000
http://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.852
Le interviste del Project Camelot: Paul LaViolette
PLV: Ho sviluppato la Cinetica Subquantica per molti anni. Ho scritto i primi documenti ed ero al punto di sottoporli. Li avevo sottoposti ad alcuni journals. Allo stesso tempo, nel frattempo, stavo studiando l'antichità. Nel 1975 ho scoperto che i Tarocchi codificano concetti molto simili a quello di cui parlavo in fisica. Ho ricevuto lezioni a Cambridge, nel Massachusetts, sui Tarocchi e ogni Arcano..

Ora, il Tarocco è un set di 22 carte usate per predire la fortuna, ma si datano al Medio Evo, gli Zingari. I primi sono attribuiti agli Zingari, che sono emigrati dall'India attraverso l'Egitto. Gli studenti dell'esoterismo credono che abbiano avuto i concetti dai Sacerdoti Egizi, prima del collasso. Nei primissimi giorni del regno dell'Egitto (quando) i sacerdoti erano al potere, sono stati indottrinati in questa scienza antica che spiegava come l'universo è stato creato. Questi concetti, al tempo c'erano affreschi sui muri delle camere in cui i nuovi sacerdoti erano portati per le lezioni, questi poi sono stati messi nel Tarocco.

KC: Puoi parlare di uno di questi concetti scientifici nei Tarocchi e di come si relazioni alla cinetica..

PLV: Cinetica Subquantica? La Cinetica Subquantica è basata sul processo. E' l'idea di..è etere alchemico, praticamente. E' un etere che non è statico come l'etere del 19° secolo con cui sono cresciuti i fisici, ma uno più vicino al concetto di Eraclito. Era un filosofo Greco che diceva che tutto è processo. La cosa più vicina è pensare…

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.3517
Kerry:…di persone, puoi sentire ovunque, di persone che hanno sentito una voce nella testa che le avvisava di un disastro o pericolo per loro, per i loro figli o altro e ha salvato le loro vite. Voglio dire, (schiocca le dita) eventi istantanei.
Quindi queste cose avvengono, che sia il tuo Sè Superiore o un amico alieno, (ride) o il fantasma di tua madre o altro. Non importa a cosa lo assegni.

Bill: Non è sempre una voce. Non è sempre una voce udibile.

K: Assolutamente…