Rispondi a: L’intervista a Mauro Biglino

Home Forum SPIRITO L’intervista a Mauro Biglino Rispondi a: L’intervista a Mauro Biglino

#46142
Richard
Richard
Amministratore del forum

certo,la realtà delle cose è appunto che non sappiamo, ma pensiamo sulla natura della vita.
Al momento nei nostri tempi possiamo dire che siamo più certi che non ci sia una continuità, una reincarnazione o resuscitazione.
Il Budda diceva viviamo ora, infatti concordo in pieno, è chiaramente la cosa migliore, del resto se discutiamo sulla reincarnazione ci sono vari aspetti.
Nemmeno io credo nell'ascetismo, credo però che si cresca spiritualmente vivendo la vita sia interiormente che esteriormente, ognuno sceglie poi come.
Non credo nell'ascetismo inteso come fare l'eremita isolato dal mondo, si deve vivere per crescere e rimanere in contatto col mondo.

Comunque sono iniziate ricerche piu profonde sull'esistenza della coscienza separata dal corpo, sono in corso dei test piu precisi sulle esperienze pre-morte.
Forse in futuro avremo dati migliori.
———————

“Dallo Swartzreport del 18/09/08
Studiate esperienze pre-morte
JANE DREAPER, corrispondente – BBC News (U.K).
Questa è l'ultima novità di una linea di studi, molto provocatori. Recentemente questo articolo è stato pubblicato da Pim Van Lommel su The Lancet.

Un grande studio è in corso per esaminare esperienze in pre-morte in pazienti con attacchi di cuore.
I medici di 25 ospedali inglesi e americani studieranno 1,500 sopravvissuti per vedere se le persone senza l'attività di battito cardiaco o di cervello possono avere delle esperienze “fuori dal corpo”
Alcune persone hanno dichiarato di avere visto una galleria o luce intensa, gli altri si ricordano di avere guardato dal soffitto il personale medico.
Lo studio, durerà tre anni e sarà coordinato dall' Università Southampton, includerà lo studio di particolari immagini che potranno essere viste solo dall'alto.”
http://www.coscienza.org/_ArticoloDB1.asp?ID=931

http://mysterium.blogosfere.it/2009/01/nde-near-death-experience-tra-3-anni-sapremo-se-esiste-lanima.html

Death Bed Visions Study http://www.horizonresearch.org/main_page.php?cat_id=48

Introduction – What are Deathbed Phenomena (visions)?

Deathbed Phenomena are the range of experiences, perceptions, events and other phenomena reported by those close to a dying person (close either in terms of physical proximity or emotional intimacy), which appear to be of a paranormal nature.

The most often reported deathbed phenomena are what have become known as 'take-away' visions, in which the dying person reports seeing dead relatives, religious figures or others who come to collect or accompany them through the dying process. These experiences can positively transform the person and their experience of dying, and may result in a marked change of affect, such as peace, calmness, elation, joy and, rarely, fear. Occasionally the carers at the bedside may report seeing the same vision as the person dying…..

http://www.horizonresearch.org/main_nav_pages.php?cat_id=6

Esperienze ai confini della morte: Il contributo di Pim van Lommel
http://www.oloscience.com/35101.html

Questa non è filosofia ma ricerca

Non vi sono prove scientifiche della reincarnazione.
Il direttore della clinica di psichiatria infantile della Virginia University, Jim B.Tucker, psichiatra, ha effettuato uno studio sui bambini che ricordano vite precedenti. Nel suo saggio Life before Life: a scientific investigation of children's memories of previous life, descrive 40 anni di ricerche, condotte su bambini che affermano di ricordare vite vissute nel recente passato. I bambini provengono da ogni angolo del pianeta e da ogni tipo di famiglie. L'età di questi bambini varia dai 2 ai 6 anni poi tali ricordi vengono dimenticati. I ricercatori una volta raccolte le testimonianze, sono andati personalmente nei posti indicati dai bambini ad incontrare le persone di cui avevano parlato, riscontrando (a loro dire) che avevano detto la verità. I bambini non usano l'espressione “vita precedente” ma talvolta parlano con chiarezza di ciò che è avvenuto in passato.
http://www.oloscience.com/35101.html