Rispondi a: L’intervista a Mauro Biglino

Home Forum SPIRITO L’intervista a Mauro Biglino Rispondi a: L’intervista a Mauro Biglino

#46210
InneresAuge
InneresAuge
Partecipante

[quote1380839311=Omega]
[quote1380799099=InneresAuge]
Border Nights, una bella intervista a Mauro Biglino, studioso dell'antico testamento.
Poi Paolo Franceschetti (mostro di Firenze, delitti familiari e mediatici, ecc.).

[/quote1380799099]
Mauro sostiene che l'antico e nuovo Testamento sarebbero testi totalmente differenti senza alcun nesso tra loro, io sostengo che l'antico e nuovo Testamento sono la stessa cosa.

Se gli Ebrei non avessero ucciso senza processo e crocifisso il sosia di Yahushua Ha Mashiach volgarmente detto “salvatore” o “gesù”:

1.) non esisterebbero i cosiddetti “cristiani” ~ né allora né dopo,
2.) la setta del nazareno (lo scisma) non sarebbe nemmeno nata,
3.) gli Ebrei e Cristiani oggi sarebbero lo stesso, unico popolo,
4.) i veri Cristiani, dunque, si chiamerebbero “Ebrei”,
5.) niente guerre di “religione” tra finti/ falsi ebrei e finti cristiani.

Anzi, dico di più, se i Babilonesi non avessero tradito il loro dèi e se gli Egizi non avessero tradito ii propri dèi, i Babilonesi gli Egizi gli Ebrei e molti altri inclusi i Palestinesi sarebbero Uno non più nemici.

'Ottenere' la Pace nel Mondo, è facilissimo, da quel punto di vista, basta tornare alle Origini, la Chiave è nella Genesi…
[/quote1380839311]

Sinceramente non capisco il collegamento…
Non è che perchè due libri sono stati scritti da due o più persone della stessa zona/etnia/etc allora uno è il prequel dell'altro…
Da quanto dice Biglino, la bibbia racconta la storia di un popolo… il vangelo un percorso teologico nato proprio in quel posto (uno dei tanti).
Alcune sue considerazioni però sono facilmente confutabili, come quella secondo cui nell'ultima parte, scritta 20 anni dopo, non si parla di Gesù (questo, a mio modo di vedere non dimostra nulla, anche perché il cristianesimo era nato da poco e non era riconosciuto se non da una minoranza che era pure costretta a vivere la sua religione in clandestinità).

Per quanto riguarda il discorso sugli dei, specialmente dalla prospettiva di Biglino, mi appassiona poco. Alla fine, la natura ci porta ad avere idee, e talvolta interessi contrastanti… quindi penso sia naturale che nascano scissioni.

Le guerre si son sempre fatte per denaro, terra e potere, le religioni sono il vestito che usavano e usano i potenti per incantare le masse…

In una maniera più complessa, forse, quello che succede quando due o più branchi di animali cacciatori devono dividersi un territorio.


Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
- Franco Battiato