Rispondi a: Il risveglio di coscienze

Home Forum SPIRITO Il risveglio di coscienze Rispondi a: Il risveglio di coscienze

#46273
farfalla5
farfalla5
Partecipante

Ambiente: Vandali al contrario

A Pisa e Firenze altri colpi per i guerriglieri dei giardiniil Tirreno — 23 luglio 2010 TOSCANA

Il guerrilla gardening è una forma di protesta contro il degrado urbano.

Le attività principali di coloro che praticano questo tipo di giardinaggio politico, così come viene definito da alcuni, consistono nel rimodellare e abbellire, con piante e fiori, aiuole e zone dismesse o dimenticate delle città.

La prima volta che pare sia stato usato il termine «guerrilla gardening» risale al 1973 quando un gruppo di ambientalisti chiamato Green Guerrilla trasformò un derelitto lotto privato situato in un’area di Bowery Houston a New York in un giardino. Dopo trent’anni questo spazio è ancora ben tenuto e il gruppo Green Guerrilla ancora attivo.

Oggi movimenti di guerriglieri verdi esistono in tutto il mondo. In Italia questa nuova forma di protesta ha preso piede alcuni anni fa nella città di Milano, dove un gruppo di cittadini stanchi del grigiore cittadino e dell’incuria delle poche aree verdi presenti nella zona urbana ha deciso di dar vita a quelli che vengono definiti «attacchi verdi».

In Toscana, oltre al neo gruppo di Pescia in provincia di Pistoia, c’è un gruppo di guerriglieri anche a Pisa e in provincia di Firenze. Proprio il mese scorso è infatti stato inaugurato il Parco dell’Alberata a Bassa (Cerreto Guidi) frutto di un’operazione di guerrilla gardening in piena regola. Sono stati i ragazzi dell’associazione Rivallegra a compiere quella che è stata denominata «Operazione Rivivi Parco», decidendo di ripulire e risistemare uno spazio verde lungo il fiume Arno, per renderlo fruibile a tutti.

Sempre a Firenze poi, all’ultimo Festival della Creatività che si è tenuto lo scorso ottobre, si è tenuto un work-shop sul guerrilla gardening per insegnare come mettere in atto gli attacchi verdi a cui è seguita una dimostrazione notturna. Per informazioni sull’attività dei Figlideifiori e per vedere i video delle missioni è possibile visitare il sito http://figlideifioridipescia.wordpress.com.


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.