Rispondi a: Il risveglio di coscienze

Home Forum SPIRITO Il risveglio di coscienze Rispondi a: Il risveglio di coscienze

#46278
farfalla5
farfalla5
Partecipante

[quote1279992668=Hermes]
Cara, carissima Farfalla5, siamo in tanti a sentirci così estraniati, e chissà perchè, a tutti noi nel passato sono capitate disgrazie o disavventure di vario genere che, ora capisco, hanno avuto lo scopo di farci aprire gli occhi e di e farci uscire in qualche modo da un sogno collettivo che non ci appartiene più. Come dice Vadim Zeland, sul suo libro di grande successo, Lo spazio delle varianti, ci siamo liberati dei pendoli che ci tenevano legati a fini e scopi che non erano i nostri. [color=#ff0000]Ora siamo disorientati e ancora confusi, quasi svuotati e facciamo grande fatica ad apparire “normali” nei nostri rapporti con la gente. Cerchiamo avidamente nuove verità o nuove rivelazioni che plachino la nostra sete di conoscere. Ci sentiamo in qualche modo diversi e aneliamo ad incontrare altri diversi come noi[/color]. . #evvai
[/quote1279992668]
Ciao Hermes, sapessi che piacere mi ha fatto leggere le tue parole, specialmente quelle sul essere confusi e svuotati…
Quanta verità, quante volte devo cercare di apparire “normale” e mi resta sempre più difficile… :amicil:

però ho notato una cosa, che comunque la mia vita si è adeguata, modellata ad un altro modello, non più tanto confuso, non più tanto frettoloso non più senza senso, ora cerco di vivere il più possibile in armonia con la mia famiglia, con me stessa e con la natura. Ogni cosa, ogni aspetto della vita ha un senso mistico e sacro.
Questo per me è semplicemente grandioso, solo che per ora non tutti i miei lo hanno capito e non tutti mi seguono…
I miei sforzi mi sembrano delle volte come essere dentro un vortice…ma non importa, vado avanti e non torno in dietro!!!!!
Deve essere bello il libro che hai citato, appena finito ” I superdei” di Cotterell voglio leggerlo.
:tesor:


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.