Rispondi a: Il risveglio di coscienze

Home Forum SPIRITO Il risveglio di coscienze Rispondi a: Il risveglio di coscienze

#46340

deg
Partecipante

[quote1292543184=Gaon]
93.Nelle forme attuali per religione viene intesa una sorta di devozione, il risveglio da cosa?!
C'è per caso un omologazione delle prove del risveglio?
Al contrario, nei tempi antichi, dove il numen a differenza di deus veniva percepito e sentito come realtà e non come immaginario, li dove religione era uguale ad esperienza……:
Come dice un upanisadh: “Chi venera una divinità diversa dall’Io spirituale (atma) e dice:”un altro sono io” costui non conosce la saggezza ed è come un animale utile agli dèi.”
s’intendeva dunque le tecniche di chiamare i diversi numina, quindi tutto legato all’azione, quasi non esisteva la dottrina e gli annessi, solo il rito qualificava. Dovunque il principio tradizionale ebbe una completa applicazione si presenta in una virilità trascendente i cui rappresentanti hanno carattere di centralità. Ad un mondo super-reale sostanziato di azione pura e chiara si sostituì dunque un confuso mondo sub reale di emozioni ed immaginazioni,(appunto di risveglio) di speranze e terrori che si fece sempre più umano seguendo le singole fasi di una involuzione generale e dell’alterazione della tradizione primordiale.
Così anche per il risveglio della coscienza non va compresa sulla base di quei misteri residui degenerescenti, vedi soggettività a tutti i costi-ma delle forme in cui essa si mantenne in modo attivo e luminoso, forme che corrispondono alla realtà regale e virtuosa del Mondo della Tradizione: Cioè L'iniziazione Reale e dif atto, solo questa, a mio modesto parere può portare ad un radicale cambiamento che è insito nel concetto di risveglio.
93/93
[/quote1292543184]

Nell'antichità la religione si manifestava con una serie di riti allo scopo di entrare in comunicazione con gli dei, vuoi dire: azione senza venerazione?

Credo che chi venera qualcosa al di fuori dal sé non si sveglierà facilmente. Probabilmente chi è sveglio lo è da sempre, almeno è potenzialmente cosciente dello spirito divino interiore.

Potresti spiegare meglio il concetto di involuzione da un mondo super reale chiaro a uno mondo sub reale confuso, mi interesserebbe. Grazie.