Rispondi a: La felicità degli altri

Home Forum SPIRITO La felicità degli altri Rispondi a: La felicità degli altri

#46686
giusparsifal
giusparsifal
Partecipante

Ciao sphinx, posso dire che l'80% dei miei pensieri verte proprio sulla questione che hai sottolineato.
Quando finiamo di “dare” ed incominciamo a “ricevere” (e viceversa naturalmente)? Si può davvero tracciare una linea così netta?
Personalmente non credo sia possibile.
Rifacendomi a vecchi studi sulla comunicazione, cerco di tenere a mente sempre il famoso primo assioma [link=http://www.cesifop.it/Download/primo_assioma.pdf]”Non si può non comunicare”[/link] ed allo stesso modo non credo si possa mai dare senza comunque ricevere.
Sarà compito dei molteplici aspetti soggettivi qualificare, poi, cosa si è ricevuto.
Ad esempio, nel caso tuo, puoi addirittura dire se hai dato o ricevuto?
Come giustamente sottolinei, tu ti sei sentita nella condizioni di “dare” ma in effetti stavi “ricevendo” una cortesia.
Hai “dato” la possibilità di “ricevere” una gentilezza.
Non è fantastico?
Il discorso, per quanto mi riguarda, è lungo e non voglio farvi perdere nei meandri della mia mente 🙂

P.S.: rimettiti presto!