Rispondi a: I benefici della musica a 432 Hz

Home Forum SPIRITO I benefici della musica a 432 Hz Rispondi a: I benefici della musica a 432 Hz

#46768
prixi
prixi
Amministratore del forum

[quote1294514521=PRHOTEUS]
ciao farfa,
purtroppo oggi con le registrazioni e strumenti digitali tutto il concetto delle frequenze non é più valido rispetto ai secoli passati che si utilizzavano strumenti acustici quindi rispettavano certe armoniche nell'accordazione , ma questo non cambia comunque il fatto che se si utilizzasse l'accordatura a 4,32hertz il tutto si avvicinerebbe alle frequenze armoniche centrali , anche se con i metodi tecnologici di oggi sia a livello strumentale che di registrazione , altererebbero l'ascolto finale, viceversa utilizzando esclusivamente l'accordatura a 4,40 non fa altro che allontanarci a certe vibrazioni , al contrario anche se alterarate l'accordatura a 4,32 ci avvicina più alle vibrazioni cosidette centrali o zero . ma ripeto in molte registrazioni di brani molto noti degli anni passati , venivano fatte con l'accordatura a 4,32 appunto per creare quello stimolo di piacere che incosciamente ti portavano a comprare il disco, quindi i grandi discografici manager sono a conoscenza di queste basi e le hanno utilizzate per imporre il loro prodotto , specialmente negli anni 70 e 80 , adesso questo sistema viene usato pochissimo. 5parlo solo ed esclusivamente a livello si studio di registrazione , e ne do la conferma avendoci lavorato con veri ingegnieri del suono che applicavano questo concetto su un prodotto che doveva essere diffuso in larga scala ).
[/quote1294514521]
qualche tempo fà, qui su Ag si è parlato di Mozart e gli effetti sulla microcriminalità … per associazione, mi è tornato in mente … potrebbe avere una correlazione con questo aspetto delle frequenze ?
Io amo la musica classica … esiste qualcosa sul genere registrato con le giuste frequenze ?
Non possiedo nessun strumento di verifica delle frequenze, ma mi piacerebbe sapere come discernere in questa ottica … 🙂


"Il cuore è la luce di questo mondo.
Non coprirlo con la tua mente."

(Mooji - Monte Sahaja 2015)