Rispondi a: Risvegliàti/e

Home Forum SPIRITO Risvegliàti/e Rispondi a: Risvegliàti/e

#47004

tavani
Partecipante

[quote1301516507=civile]
grazie tavani per la risposta…
continuo a pensare che l'Io debba farsi da parte,la coscenza idem…
perche?
perche l'illusione Ego sta cercando di comprendere come non morire,ci tiene legati ad un filo logico,cerca una via per la propria sopravivenza…
ricordiamo che quando comprendiamo la realta dei fatti,gran parte di noi rimane sconcertata perche ha tanto bagaglio da smaltire,convinzioni,morale,etica etc etc…
un rilassamento dell'IO che comprende che in realta non é che un invenzione della mente illusa é raro che avvenga..
Io voglio vivere..l'ego vuole compararsi con altri ego etc etc…
personalmente un illuminazione in occidente é quasi mai raggiungibile per via dell'inquinamento del sistema che lega e riannoda la mente personale altrui a quella di massa…

poi dici come posso desiderare di dirlo agli altri?
impossibile,se trovo la verita ultima vige la regola che chi sa non puo parlare perche verrebbe incompreso…
la verita é insipida per le nostre menti comuni(escludo gli illuminati)….
voto e rivoto il tuo intervento,molto saggio….
Il mio IO mira a sopravivere come gestore del conosciuto…l'ego bene o male sta morendo pian piano….
grazie di nuovo per il tuo topic
[/quote1301516507]
Ciao, ci mancherebbe altro che non ti avrei risposto. Anzi ti ringrazio perchè capisco che sei alla ricerca, e questo fa sempre bene per tutta la collettività.
Inoltre noto qualche cambiamento nelle tue parole e nel tuo tono. A volte il risveglio inizia con piccoli indizi, e poi procede sempre più in profondità.
L'ego sta morendo perchè non può più occupare tutto lo spazio e il tempo a tua disposizione.
La ricerca vuole il suo spazio, aumenta il tempo ad essa dedicata, e questo un pò spiazza il tuo “ego”.
tu dici:
-“se trovo la verita ultima vige la regola che chi sa non puo parlare perchè verrebbe incompreso…
la verita é insipida per le nostre menti comuni(escludo gli illuminati)….”

Probabilmente non dovresti avere paura di essere incompreso, perchè quello che credi possa poi diventare limitazione alla tua felicità non è.
Infatti in quello stadio, lo stadio di “chi sa”, sei distaccato da ciò che la gente pensa di te, perchè è proprio grazie a quel distacco che puoi essere te stesso/a ed essere libero di pensare, credere, agire come credi. Di solito, dovrebbe essere il meglio per te. Anche a questo serve conoscersi a fondo.
Parlo di te, ma il discorso lo faccio a me stesso, dato che vivo questo risveglio man mano e parlarti mi aiuta a comprendere chi sono e dove sono.

Poi hai detto:
-“grazie tavani per la risposta…
continuo a pensare che l'Io debba farsi da parte,la coscenza idem…”
cosa intendi per Io e per coscienza? Perchè sono due cose distinte. Più che altro l'Io è la manifestazione della personalità e la coscienza è ciò che “stratifica” interiormente in seguito alle azioni con cui ti sei mosso come personalità.
Stratificazioni positive e negative, dico un registro.