Rispondi a: The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda

Home Forum SPIRITO The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda Rispondi a: The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda

#47376
farfalla5
farfalla5
Partecipante

Allora ho finito di vedere questa fantastica conferenza e credetemi che è incredibilmente positiva. Non ho la capacità di spiegarvela così in poche parole, ma vi riporto un pezzetto scritto da un forum esterno.

[color=#ff0000]Mi piacerebbe tradurla tutta e sottotitolarla perchè abbiamo poco tempo, finirà quest'onda 28 10 2011 e non so se ce la faccio….
Magari se qualcuno si offre….[/color]

Ian Xel Lungold è stato uno dei primi conferenzieri a portare trà il pubblico la questione del calendario Maya, e del cambiamento che ci aspetta alla fine del lungo computo.
qui è disponibile il video della sua ultima conferenza del 2005, purtroppo Ian Lungold è scomparso prematuramente nel 16 novembre del 2005.
Il lavoro di Lungold stato d'ispiratozione a molti moderni ricecatori, o “maestri”: è stato uno dei primi conferenzieri a parlare pubblicamente di come il processo di creazione sarebbe accelerato in questi ultimi anni che ci separano dalla fine del calendario Maya. A differenza di molti, Ian, in base alle sue ricerche puntava la fine del calendario Maya nel 28/10/2011. Secondo questa teoria, l'umanità passerà attraverso a dei cicli di creazione mano a mano “più densi”, ciò porterebbe ad un veloce sussegiumento di avvenimenti, ed a dei repentini cambiamenti, mano a mano che ci avviciniamo alla fine del lungo computo. Quest'accelerazione darebbe anche luogo alla “velocizzazione del tempo” che noi tocchiamo con mano. Una volta il tempo sembrava scorrere molto più lentamente, secondo gli studi di Lungold non è il tempo a scorrere più velocemente oggi, ma è la creazione ad essere più veloce, ciò include sia cambiamenti nell'universo fisico che cambiamenti nell'universo metafisico.. questo quindi precluderebbe ad na sorta di accelerazione nel risveglio planetario, e quindi, se fino ad oggi le persone ci mettevano anni ed anni a risvegliarsi ed a capire, oggi potrebbe succedere molto più rapidamente.
Se non erro, secondo gli studi di Ian, ad oggi subiamo un importante cambiamento una volta ogni due mesi. Nel 2009 dovremmo passare nella fase di “cambiamento ogni due settimane”, poi mano a mano verso il “cambiamento ogni due giorni” e “ogni due ore”..

e qui http://www.coscienzacreativa.com/articoliCJ.html , intanto dopo la sua scomparsa proseguono lavori di questi due meravigliosi studiosi, C.J. Calleman e Ian Xel Lungold.

Ho trovato anche questo sul sito sopra citato, parte in automatico:

[youtube=480,385]FCF33002B9ABDB44


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.