Rispondi a: The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda

Home Forum SPIRITO The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda Rispondi a: The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda

#47442
Pasquale Galasso
Pasquale Galasso
Amministratore del forum

La nostra carissima Carla, sul nostro gruppo Facebook ci offre questo ulteriore commento:


Nel libro “Astrologia messicana”, Gloria Guajardo scrive: “Il sogno messianico di Arguelles si è scontrato sia con la tradizione sia con la scienza: quanto alla prima, i sacerdoti Maya continuano il loro divino ufficio tradizionale ereditato da secoli e tramandato di generazione in generazione attraverso tutto l'antico territorio maya, comprendente stati messicani e paesi vicine dell'america cantrale; per essi l'interpretazione di Arguelles e di altri è pura elucubrazione, notevolmente separata dalla tradizione. Al riguardo, nel “Quinto incontro indigeno delle americhe e terzo foro internazionale sulla spiritualità indigena, svoltosi a Caguas, Porto Rico. hanno dichiarato ciò che segue: “Denunciamo anche l'indebita appropriazione a scopo commerciale dei patrimoni culturali dei popoli aborigeni da parte d'indigeni e non, come il cosiddetto 'turismo sciamanico'. il 'folclore pseudo sacro' e il sincretismo frammentato o riduzionista che pretendono di trasformare la spiritualità in un prodotto da supermercato”. Per ciò che concerne la scienza, l'archeoastronomo nord americano Hugh Harleston Jr. parla dell'errore di calcolo di Arguelles, che considerò l'anno azteco di Ce-acatl (1 Canna) come se fosse il giorno di nascita del mitico Quetzalcoatl, ovvero Topilzin, al posto dell'anno 1519. Dopo questo calcolo, arbitrario ed errato, della data, la sommò ai 9 “inferni” di cui parla la consmogonia maya, moltiplicandola per 52 anni che è il numero di chiusura di ciclo e di coincidenza tra il calendario civile e quello sacro, ottenendo come somma 478 che, aggiunto al 1519, dà come data 1987, che avrebbe dovuto essere l'anno di inzio della meditazione mondiale dei supposti “maestri” eletti. Personalmente, apprezzo il lavoro del dottor Arguelles, soprattutto la ricerca di armonizzazione che propone, nonostante a poco a poco si stia mostrando sempre di più come un meraviglioso racconto fantastico e stia dimostrando che le correlazioni e i giochi numerici che si possono fare sono infiniti, pur senza essere per questo la verità assoluta e nemmeno degna di ufficializzazione mondiale. “


CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE