Rispondi a: The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda

Home Forum SPIRITO The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda Rispondi a: The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda

#47716
Richard
Richard
Amministratore del forum

segnalato da giusparsifal

Ciclo di differenziazione temporale
Lo sdoppiamento si verificherebbe dunque in cicli. La Teoria del Doppio consentirebbe di calcolare con esattezza il dispiegarsi di questi cicli. Il Passato, il Presente e il Futuro sono divisi da un momento unico iniziale, in 12 periodi di 2,070 anni ciascuno, i quali compongono un ciclo complessivo di 24,840. Ogni ciclo ha un periodo di transizione di 1,080 anni (cioè 9 x 12) e dura così per 25,920 anni. Ciò corrisponde con esattezza alla Precessione degli Equinozi, da sempre osservata, ma mai spiegata. Va inoltre fatto notare che questa separazione del tempo corrisponde a 100 rotazioni del pianeta Plutone attorno al Sole. Perciò, secondo Malet e la sua teoria, c’è un inizio e una fine allo sdoppiamento del tempo, noto agli antichi come la “la fine dei tempi”. Gli antichi avevano differenziato i dodici periodi (i dodici simboli dello zodiaco… i dodici apostoli ecc. ecc.) per mezzo delle 12 costellazioni che appaiono all’orizzonte sull’eclittica della Terra.

Secondo Malet, egli è stato in grado, utilizzando la Teoria del Doppio, di dimostrare che gli scambi di informazioni istantanee tra le aperture temporali utilizzano 12 circuiti di informazioni (12 superfici pentagonali). Questi circuiti sono legati a due a due, e il movimento dei pianeti nel nostro Sistema Solare sarebbe in grado di “aprire” quei circuiti. La moderna astrofisica ha recentemente dimostrato una simmetria dodecaedrica nella radiazione rilasciata dal famoso Big Bang. Questo, secondo Malet, sarebbe lo scambio di informazioni tra passato, presente e futuro necessarie al termine di un ciclo e al termine dello sdoppiamento degli osservatori.
http://www.automiribelli.org/?p=1181