Rispondi a: The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda

Home Forum SPIRITO The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda Rispondi a: The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda

#47739
farfalla5
farfalla5
Partecipante

Dal sito Coscienza Creativa

Una teoria della multidimensionalità è possibile
http://www.coscienzacreativa.com/Una%20Teoria%20della%20Multidimensionalita.html
Il 28 ottobre 2011, secondo il Calendario Maya profetico (Tun), per la prima volta nella storia universale e umana, tutti i livelli evolutivi si sono manifestati nella loro pienezza, dando l’avvio all’attivazione del modello dell’uomo divino, colui che non ha bisogno di un’autorità esterna per condurre la sua esistenza, ma è “maestro di se stesso” (stato di Illuminazione). Tale attivazione ha fornito la spinta propulsiva ai movimenti di liberazione dalle tirannie da un lato e per reazione all’accelerazione della tirannia globale dall’altro; ha messo in crisi irreversibile la fissione nucleare (terremoto in Giappone) e ha portato alla fusione nucleare (E-Cat dell’ing. Rossi); ha causato un enorme movimento di risveglio della Coscienza, con le annesse prove relative alla dissoluzione dello status quo. Dal punto di vista della trasformazione del nostro mondo, dopo questo completamento, le Onde del Calendario Maya profetico continuano a modellare il modo di vivere nella direzione della Coscienza d’Unità, e ciò fa presumere che gli anni 2012 e 2013 siano periodi di grandissima trasformazione: erosione delle strutture di dominio e relativo incremento della tirannia (controlli bancari, moneta elettronica, microchip) per tentare l’instaurazione di un governo mondiale da un lato ed incremento del risveglio e della visione spirituale dall’altro. La buona notizia è che la possibilità energetica dell’Unità interiore (armonia tra i livelli di Coscienza) è disponibile per tutti e molto più semplice da integrare di quanto si voglia far credere.

Oggi (e sino all’8 gennaio) viene attivato il 9 Giorno della 9 Onda. Questo è un ottimo periodo per diventare coscienti delle connessioni multidimensionali: locuzione difficile, per dire che tutte le dimensioni di Coscienza sono attivate. È la prima volta nella nostra storia evolutiva. Tutte le potenzialità sono ora presenti: comunità tribale, impero, democrazia, oligarchia, comunità organica (rispettivamente: Regional, National, Planetary, Galactic e Universal Underworld). Tutte le possibilità sono state attivate nella Coscienza umana: si tratta, nel tempo, di giungere stabilmente alla 9 dimensione (la Coscienza d’Unità), che realizza i livelli precedenti (Legami sacri, Organizzazione, Tecnica, Spiritualità, Amore). Un altro concetto legato alla multidimensionalità è la risonanza a più livelli con un’idea o esperienza: mentre alcuni risuonano con la Coscienza d’Unità, altri risuonano con la protesta per un mondo migliore, altri con una più utile tecnologia, altri con la disciplina, ecc. Il Piano Divino ha pensato ad una realtà a più livelli per giungere infine all’Amore Universale. Non sappiamo quanto ci vorrà; non lo sappiamo perché il tempo non è uno, ma ci sono 9 tipi di tempo. Se tutti noi risuonassimo ora con il 9 tipo (Universal Underworld, con una frequenza incredibilmente elevata), in pochissimi giorni il nostro mondo si muterebbe in un paradiso terrestre. Non sappiamo quanto ci vorrà, ma sappiamo bene due cose: 1. sicuramente avverrà, avendo attivato la Coscienza d’Unità; 2. dobbiamo impegnarci personalmente per allinearci alla Coscienza d’Unità.

Come si manifesta l’Unità di Coscienza esteriormente? Essa si manifesta nell’assenza di forme di dominio. L’assenza di forme di dominio è l’Unità tra i vari aspetti di sé, basata sul non giudizio. Il dominio, nel corso del 2011, è entrato in crisi. Proprio il 28 ottobre 2011 alcuni scienziati hanno parlato di un cambio di paradigma scientifico nel caso in cui nuovi e più accurati esperimenti avessero dimostrato la veridicità della maggiore velocità dei neutrini rispetto alla luce: ciò è avvenuto il 17 novembre (inizio dell’8 Giorno dell’Universal Underworld). Esistono più dimensioni, Universi, che si stanno fondendo, alcuni provengono dal futuro (antimateria): è il primo passo verso una Teoria della Multidimensionalità e, come ho già mostrato nei precedenti articoli, la scienza scopre le cose in seguito all’emersione di queste nella Coscienza Collettiva (ad esempio, Urano, il pianeta delle rivoluzioni, fu scoperto all’epoca della Rivoluzione Americana). Per non rimanere imbrigliati nella paura e nel materialismo (paradigma della sopravvivenza e della depressione), possiamo prendere coscienza che un mondo di piena potenzialità si è dischiuso e sta a noi “abitarlo”. Questo processo è ciò che ho in precedenza chiamato la Trasmutazione di Coscienza, che è ora possibile (per alcuni si è già realizzata).

Intanto la Trasformazione va avanti. Per non dare adito ad interpretazioni sul mio pensiero: quello che è già avvenuto negli anni scorsi e sta avvenendo ora non è un modo per “salvare l’Italia”, ma al contrario è un modo per traslare miliardi di euro dal lavoro (vita delle persone) al capitale finanziario (speculazione) – ma rendendo schiavi chi? Coloro che fanno la stessa cosa in loro stessi. Con ciò risuona il 21 dicembre 2012, attraverso la paura instillata dalla falsa interpretazione (materialistica) della fine del Calendario Maya. Il Calendario Maya è invece la decodificazione di un processo di Evoluzione di Coscienza, che nulla ha a che fare con la distruzione del pianeta ad opera di asteroidi o inversioni polari, ecc. Anzi, le persone che hanno a cuore la Verità e non la manipolazione dovrebbero ricercare il significato più profondo del Calendario Maya. Gli Italiani potrebbero oggi stesso dire no alla schiavitù. Ma le cose si sviluppano in modo che gli eventi provochino un risveglio di Coscienza, e quindi sempre più persone si risvegliano attraverso la durezza degli eventi. O siamo già svegli o subiremo dagli eventi sino a che non ci risveglieremo. Questa è la Trasformazione: dalla dittatura, alla democrazia, all’oligarchia finanziaria, in attesa che diventiamo trasparenti, non manipolatori, quindi non manipolabili. Monti fa quello che deve fare, se la media italiana è nel materialismo e nell’individualismo privatistico: si adopera in modo molto accurato per la cessione della nostra sovranità ad un gruppo privato che ha come scopo il materialismo (potere). Ma non cediamo già la nostra sovranità quando evitiamo di sentire i sentimenti (chi siamo), per barricarci dietro la maschera della personalità? Detto in altri termini: è necessario il formarsi di un governo mondiale dei banchieri (lo ripeto all’infinito: i banchieri sono a loro volta schiavi di uno squilibrio di polarità, scambiando il mezzo per il fine), se le persone insistono nella loro mancanza di responsabilità.

D’altra parte, chi ha Fede nel processo di Trasmutazione sta generando una realtà completamente diversa. Il materialismo ha perso il suo slancio ideale; la spiritualità è il futuro. Possiamo diventare persone mature, che co-creano un mondo maturo, o possiamo rimanere immaturi e co-creare un mondo immaturo. La rabbia e il desiderio di “vedere questi esseri senz’anima bruciare nelle fiamme dell’inferno”, seppur comprensibile e da integrare (non rimuovere), non fa altro che generare ulteriore inconsapevolezza (dualismo). Il punto dirimente è il seguente: sino a che non sarà acquisizione comune che noi siamo responsabili al 100% di tutto ciò che ci accade nella vita (comprese le oligarchie bancarie al potere), non avverrà la Trasmutazione, che pur è oggi energeticamente disponibile (possono avvenire veri e propri miracoli, le sincronicità sono infinite). Per far sì che la Trasmutazione avvenga, l’unica strada è integrare in se stessi la Coscienza d’Unità, ovvero unire tutte le parti di sé, in modo da non proiettare più nel mondo esterno (che in fondo non esiste) le proprie parti rimosse (violenza, manipolazioni, “governi tecnici”, ecc.). Discipline olistiche ed energetiche possono aiutare in questo processo, come la consapevolezza. Mentre si fa questo, e la trasparenza a se stessi diviene sempre più pregnante, è gradualmente impossibile esimersi dalle proprie responsabilità. Allo stesso tempo diviene sempre più complicato accusare gli altri, perché sappiamo che gli altri siamo noi. Da ciò discende una testimonianza della Verità (sentimento), che non cede più all’accusa, alla critica, al giudizio, alla lamentela, al vittimismo: in una parola, alla rivendicazione. Quando una battaglia, seppur idealmente giusta e fatta in buona fede, trasuda rivendicazione, è destinata a dare forza al lato oscuro che si vorrebbe sconfiggere (che è dentro di sé).

La Coscienza d’Unità è il trascendimento del giudizio. Il giudizio appartiene al 6 livello della piramide della Coscienza (National Underworld) e qualunque iniziativa che ne sia manifestazione non può attivare la Coscienza d’Unità (9 livello), anche se la persona che la pone in essere crede di agire in questa direzione: inevitabilmente creerà dualismo. Non che sia “male” giudicare; è che non è Coscienza d’Unità. Il giudizio deriva da ferite non accolte ed integrate: la Coscienza d’Unità richiede quindi un profondo cammino interiore di accettazione di sé. La schiavitù del denaro, ad esempio, deriva dal fatto che globalmente non sappiamo gestirlo, in quanto ne siamo legati in modo manipolatorio: il denaro è una misura neutra dello scambio, ma noi non siamo altrettanto neutrali (attaccamento, potere, rabbia, seduzione, senso di colpa, sfiducia, ecc.). Per questo esiste il problema del denaro, creato a debito: si può uscire dal sistema, solo se dentro si esce dal sistema, accettando che esso è la proiezione della nostra assenza di neutralità. È il giudizio sul sistema che, paradossalmente, rafforza il sistema. Individualmente possiamo uscire dal sistema, accettandolo e trovando in noi l’Unità. Possiamo farlo solo individualmente, per mezzo di un percorso interiore. Ogni persona che si disconnette dal dualismo vede il mondo come Unità e lo co-crea in questo modo; ogni persona che giudica e rimane imbrigliata nei livelli inferiori di Coscienza (6, 7, 8 livello) co-crea un mondo di separazione, che poi condanna o cavalca (essendone ciò non di meno dipendente).

Tornando alla data di oggi, contrariamente a ciò che propone la maggioranza dei predicatori New Age (soprattutto nordamericani), il solstizio d’inverno del 2012 non ha nulla di particolare, in quanto l’allineamento tra il Sole nel solstizio d’inverno e il Centro Galattico raggiunse il suo culmine nel 1998 (non a caso pochi giorni dopo, il 5 gennaio del 1999, iniziò il Galactic Underworld). Il primo solstizio d’inverno dopo il completamento del Calendario Maya profetico è invece proprio questo, oggi, il 22 dicembre 2011. Esso può portare ad una più profonda attivazione della Coscienza d’Unità nelle persone che ne sono consapevoli e non a caso il 22 dicembre coincide con l’inizio del 9 Giorno della 9 Onda. Il 10 dicembre Urano è tornato diretto in Ariete, insieme all’eclissi di Luna piena, portando una grande energia di cambiamento nelle strutture dominanti, che devono essere sostituite da comunità basate sulla condivisione. La rapida accelerazione degli eventi e l’aumento di frequenza permette, proprio ora, la connessione con il Centro dell’Universo e la sua infinita energia creatrice. Se invece rimaniamo imbrigliati nella mancanza di Verità (ego), rischiamo di crollare, proprio come sta avvenendo alle strutture di dominio.

Le profezie Maya affermano che il Nuovo Mondo di rinnovata Coscienza nascerà in occasione del transito di Venere il 6 giugno 2012 – resurrezione di Quetzalcoatl (Coscienza Cristica). Questo appuntamento, molto importante, sarà in grado di catalizzare, se vissuto con consapevolezza, l’integrazione dei 9 livelli di Coscienza emanati contemporaneamente dall’Albero Cosmico della Vita a partire dal 28 ottobre 2011. I transiti di Venere avvengono in coppia (distanziati di 8 anni meno 2 giorni l’uno dall’altro) ogni secolo (i precedenti transiti sono stati nel 1761/69 e nel 1874/82). Dopo il precedente transito di Venere (8 giugno 2004) molte persone hanno iniziato un processo di spiritualizzazione delle loro vite: fenomeni telepatici sono aumentati in modo esponenziale da allora. Il secondo transito di Venere chiude il cerchio della Coscienza di Unità che dalla rete elettronica (world wide web) passerà alla rete (telepatica) di Coscienza. E per fare questo c’è solo uno strumento sufficientemente sensibile: il Cuore, la Coscienza, ovvero la consapevolezza del proprio Progetto di Vita. I libri di Carl Johan Calleman o, per quanto riguarda la lingua italiana, i seminari che tengo sul Calendario Maya profetico forniscono la descrizione dettagliata nel primo caso e la panoramica nel secondo della storia evolutiva della Coscienza, che trova la sua realizzazione (Autocoscienza) proprio in occasione del transito di Venere del 6 giugno 2012.

Come ho scritto nel precedente articolo, dopo il completamento del Calendario Maya profetico tutto ciò che non è puro momento presente, basato sull’intuizione (conoscenza diretta) della Vita è convenzione, perfino lo Tzolkin, la matrice della Creazione – essendo quest’ultimo un modello (perfetto, ma pur sempre un modello). Allo stesso modo, una rivoluzione contro i poteri costituiti non servirebbe a null’altro che a rafforzare il sistema dualistico in cui viviamo. Il vero punto di svolta è la Vita vissuta direttamente, momento per momento per momento, ovvero la propria Manifestazione. Ciò genera un altro mondo, basato sull’accettazione del mondo presente. Avviene, se lasciamo che avvenga: oggi ne esiste interamente la possibilità, per tutti. La mente non riesce più a tenere il passo dell’Evoluzione e ciò permette alla Verità del Cuore di emergere – che la separazione è un illusione. Donne e uomini nella loro piena Individualità (maturità) possono formare una Coscienza Collettiva in grado di co-creare il Mondo. Questa è la strada, l’unica strada possibile per la Felicità e la Pace sulla Terra – ed è finalmente aperta con l’attivazione della Coscienza d’Unità. Noi siamo il seme caduto al suolo dall’Albero della Vita il 28 ottobre 2011 e adesso possiamo crescere verso l’Amore Universale, la potenza creatrice che emana dal centro dell’Universo. Noi siamo coloro che stavamo aspettando… Il 2012 vedrà nuove scoperte e prese di coscienza dovute al passaggio dalla visione materialistica alla visione spirituale della Vita, tanto da generare un campo di informazione, un internet biologico, tra persone coscienti.

Marco Fardin
3 Men
13.13.13.13.13.13.13.13.16.1 (22 dicembre 2011)


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.