Rispondi a: Cos'è il Tempo?

Home Forum SPIRITO Cos'è il Tempo? Rispondi a: Cos'è il Tempo?

#47821

sephir
Partecipante

grazie a tutti, mi ritrovo in molte cose da voi scritte-pensate, infatti a pensarci bene qui su ag non si fa altro che smontare il concetto di tempo lineare classico, tramite le preziose ricerche di ognuno (relativamente alle proprie possibilità).

Ho letto il tuo articolo erre-esse e mi trovo completamento d'accordo con il concetto di manipolazione che del tempo si è fatto fin'ora: in africa ancora sopravvive dove non intaccato un senso della vita legato al presente, quindi all'essere, non sbilanciato verso l'ansiogeno futuro, come è vero per noi.
Andare a lavoro “puntuali”, trovarsi puntualmente in un luogo, puntualizzare etc, mi sembrano parte dell'illusione che però nuoce quotidianamente la nostra pace.

Farfalla si forse è un pò chiedersi dell'uovo e della gallina (e mi sembra che sia nato l'uovo prima), solo che in questo caso mi pare che sia più ampio il problema ed è legato alla nostra percezione e alla cultura che in qualche modo l'uomo si è imposto.
L'ansia, la paura e tante emozioni sono legate anche all'ignoranza di cosa sia la vita, il movimento e quel che noi chiamiamo mutarsi dell cose nel tempo.

Se come diceva il prof Kozyrev e in generale chi sostiene quel tipo di visione, si può parlare di spirale o torsione per decifrare il mutare e la causa effetto temporale nel mondo (e quindi come mi pareva, si tratta non di tempo ma di energia-materia che muta), la domanda più ovvia è “chi ha dato lo scoccare iniziale?”… se ogni movimento ogni cambiamento ha una sua causa nel cosiddeto passato, o esiste una causa prima (e non mi pare basti dire il big bang) e questa ci farebbe andare in eterno all'indietro, cosa inutile e perfida, o come stiamo capendo la causa prima è già in tutto e ogni realtà è infinitamente presente… insomma si mettano l'anima in pace i materialisti che sperano che tutto sia chiaro. C'è un mistero profondo e credo che quello che noi stiamo chiamando tempo (e ra mi ha dato un grande spunto su questo) non sia nient'altro che lo strumento per conoscere il mistero dell'essere, di Dio, dell'universo, e non certo per costruire grattacieli, vendere e fumare sigarette o fare guerre.

Intanto però l'invenzione del concetto di tempo è un'arma e bisogna toglierla dalle mani di chi vuole schiavizzare l'uomo, prima di tutto ritrovando in noi la calma in mezzo alla tempesta. Facile a dirsi.
é un macello ma abbiamo tanti strumenti interiori che non usiamo.

Appena posso vedo il video di Dorofatti.
Grazie a tutti voi.

Ah be dimenticavo: la paura della morte del corpo, che cos'è se non la manipolazione del concetto di tempo nella vita che ora ci sembra così breve o lunga, veloce o lenta come se dipendessimo solo dal nostro calendario?