Rispondi a: Cos'è il Tempo?

Home Forum SPIRITO Cos'è il Tempo? Rispondi a: Cos'è il Tempo?

#47833
Richard
Richard
Amministratore del forum

la questione non è certo discutibile in due parole, per me..
Dal punto di vista pratico e molto brevemente penso che la parola chiave sia “scarsità” ovvero non c'è pappa per tutti, non c'è terra per tutti, non ci può essere ricchezza di risorse e benessere per tutti, quindi vince quello che meglio si adatta, mangia chi si appropria di piu spazio e risorse..
Questo concetto risuona nella mente globale da lunghissimo tempo e questa paura è chiaramente un potente strumento in chi vuole “dividere et imperare”.
Questo deve essere cancellato, l'umanità che vuole vivere e prosperare e costruire un mondo più degno deve disfarsi di queste errate convinzioni per togliere tale strumento dalle mani di chi è perennemente attaccato al potere sul prossimo, ne va della sopravvivenza dell'umanità. Già ora saremmo in grado di devastarci totalmente in pochissimo tempo.

Chiaramente alla base di tutto questo c'è la volontà di costruire un mondo più degno, non dico perfetto, ma ora facciamo veramente ridere le formiche.
Non è per me la mente e la conoscenza la causa, ma la volontà che si applica nell'uso di mente e conoscenza, non penso che la soluzione sia stare tutti spensierati guardando le mosche camminando nudi per i boschi…soprattutto sapendo che nel frattempo altri pensano molto distruggendo quei boschi e tutto il resto.
Se parliamo di mantenere un certo equilibrio allora certamente non possiamo devastarci in modo ossessionato pensando e razionalizzando sempre, anche per uno scienziato pratico nell'uso della razionalità è dannoso e non porta ai cosiddetti “colpi di genio” uno stato del genere. Anche Einstein parlava di meditazione e mente intuitiva… e di tempo da lasciare a chi è portato al lavoro mentale in modo che possa applicare sufficienti energie per risolvere i problemi che l'umanità affronta, non riesci certo bene se sei sempre a fare del lavoro fisico per tutte le ore del giorno…mentre altri pensano come sfruttarti…
Quello che rende particolare lo stato umano è la capacità di pensiero per studiare le forze della natura, poi a seconda di come si applica tale conoscenza si ottiene un risultato o un altro. A seconda di come si usa la tecnologia e di quale tecnologia si usa si ottengono altri risultati. (Mi pare che Tesla volesse sviluppare la corrente senza fili, evitando cosi la propagazione di elettrosmog, come lo chiamiamo ora)

Quindi è logico e semplice che alla base dello stato umano c'è la volontà di costruire un certo tipo di situazione piuttosto che un'altro, ma purtroppo anche nelle vite dei singoli, vediamo che molti prima di capire il giusto o sbagliato, devono spaccarsi la testa più volte contro gli spigoli prima di dire “OK mi sbagliavo!”
Così chi invece ha una lampadina più luminosa nel cervello, cerca di insegnare e dare consigli, ma la storia insegna che spesso sono stati accettati e riconosciuti molto tempo dopo e questo ha però portato anche tanti vantaggi, ma continuando..c'è poi sempre chi pensa solo ai propri interessi e rovina tutto causando danni a tutte le teste. Abbiamo la “testa molto dura”.

Evidentemente c'è un percorso che dobbiamo fare e stiamo facendo come umanità, un durissimo addestramento che può portarci a divenire una “mente globale” , una squadra come disse Cayce, con opinioni diverse ma obiettivi comuni, in una comunità più grande (che sicuramente esiste) con grandissime responsabilità non ristrette solo ad un pianeta e per avere questa responsabilità dobbiamo avere un bagaglio di esperienza molto pesante.
Non credo che non si debba pensare…questo è ciò che cercano quelli che ci distraggono in tutti i modi mentre decidono per tutti e arrivano a risultati disastrosi, poveri incoscienti..