Rispondi a: La sopravvivenza dell'Anima secondo UB

Home Forum SPIRITO La sopravvivenza dell'Anima secondo UB Rispondi a: La sopravvivenza dell'Anima secondo UB

#48403

Rebel
Partecipante

[quote1331937816=Kame1]
Purtorppo ora non ho tempo per scrivere (sto partendo) ma brevemente direi che la Volontà dovrebbe essere direzionata vero il Bello, il Buono e il Vero, o Bellezza, Bontà e Verità, intesi in senso alto ovviamente. Chi invece per es. è orientato verso la materia e già è convinto che dopo la morte non ci sarà nulla, sta già in una situazione di non ritorno. Chi è orientato al male verso gli altri e verso se stesso è chiaro che non ha prospettiva per proseguire.
[/quote1331937816]

Già a partire dal primo post, dove rimandi a delle letture che richiedono anni di studio, penso di non poter seguire questa discussione in modo appropriato, posso solo fare un piccolo paragone con il Ra-material e notare delle discordanze di fondo, è una questione di credere o non credere, di orientamento verso una disciplina filosofica o un'altra, a ciascuno sta discernere quello con cui ci sentiamo maggiormente sintonizzati.

Nellla legge dell'UNO non è tanto importante il Bello, il Buono, il Vero, la Bellezza, La Verità, mentre la bontà intesa in un certo senso certamente si, e questo vale per la bontà rivolta verso il Se o verso il prossimo, che può procedere fino a una certa evoluzione animica in modo separato per poi inevitabilmente riunirsi (in sesta densità) solo nel senso dell'unità e della condivisione e del servizio al prossimo.

Chi è orientato al male (servizio al Se) può procedere in quell'orientamento senza che nessuno possa violare il suo libero arbitrio o impedirlo (mi sembra di capire che questo contrasta con la filosofia di UB) semplicemente avrà l'occasione di convivere quella esperienza (dalla quarta in poi) con esseri orientati allo stesso modo, e quindi in battaglia continua con gli altri Se.

Chi è orientato verso il bene (servizio al prossimo) procederà dopo questa esistenza di terza densità (che è prossima alla fine, secondo il Ra-material) nella quarta densita positiva, dove allo stesso modo non ci sarà nessuna violazione di libero arbitrio ma sarà una scelta animica evolutiva che permetterà la convivenza di soli esseri orientati positivamente.