Rispondi a: La sopravvivenza dell'Anima secondo UB

Home Forum SPIRITO La sopravvivenza dell'Anima secondo UB Rispondi a: La sopravvivenza dell'Anima secondo UB

#48404

Kame1
Bloccato

Stavo dicendo che l'Anima è la nostra possibilità di passare dalla condizione momentanea di individui finiti a quella di individui immortali.
Alla fine della nostra vita, secondo UB, ognuno ha già scelto se proseguire il suo viaggio o se terminarlo con la morte fisica. Brevemente, nel momento della morte, tutti i nostri elementi materiali si annullano, essi sono il corpo, la mente e la coscienza. Lo spirito ritorna al luogo da cui è venuto in attesa di un richiamo. La nostra Anima si addormenta e la nostra Personalità viene conservata da chi sa come fare. Ci sarà un momento di solito, collettivo, (chimato dispensazione) nel quale tutti morti in un determinato periodo (variabile da 2 mila anni in poi) si risveglieranno. Non tutti ma soltanto quelli dai quali la Verità è stata accolta, gli altri non saranno persi per sempre, anzi faranno parte di una coscienza collettiva chiamata con un termine (il Dio Supremo) la quale incorporerà qui sentimenti di quegli individui che hanno un motivo per continuare ad esistere. Come individui non proeseguiranno la loro “corsa” ma verranno incorporati in questa Realtà. E qui il discorso è molto simile a quanto viene asserito dal RA Material, di una collettività UNA.