Rispondi a: La sopravvivenza dell'Anima secondo UB

Home Forum SPIRITO La sopravvivenza dell'Anima secondo UB Rispondi a: La sopravvivenza dell'Anima secondo UB

#48426

Kame1
Bloccato

Con il risveglio si ottiene l'autoriconoscimento, infatti ll'Agiustatore del Pensiero che ci aveva seguito sin dalla TErra, ora è ritornato. La nostra Personalità (anche essa immateriale) è stata ricondotta da quell'essere divino che la deteneva per noi e la nostra Anima si è finalmente risvegliata ad una seconda vita. Con il tempo, tutti i ricordi più importanti ritornano ai nostri pensieri e finalmente ricordiamo chi siamo, dove ci troviamo e verso quale posto siamo diretti. Ci riconosciamo come noi stessi di sempre, quasi come dopo aver fatto un bel sonno ristoratore. Mille anni saranno per chi si risveglia, nè più nè meno come una nottata di sonno. Stiamo andando sempre più verso l'interno del Sistema Universale, dalla nostra posizione, che è in un settore minore della nostra galassia, procediamo verso l'interno, materialmente parlando (anche se di una materia molto diversa dalla nostra) e verso l'alto, spiritualmente parlando.

I risvegliati sono seguiti non individualmente ma in gruppi in questo nuovo ambiente “morontiale” dove la vita si svolge quasi come nella nostra Terra con delle eccezioni ovviamente. Per esempio, il cibo che viene introdotto nel nuovo corpo non crea residui, il tempo per il riposo è molto inferiore a quello nostro ma soprattutto il lavoro inizialmente è quello di socializzare con esseri di natura diversa dalla nostra e imparare.