Rispondi a: La sopravvivenza dell'Anima secondo UB

Home Forum SPIRITO La sopravvivenza dell'Anima secondo UB Rispondi a: La sopravvivenza dell'Anima secondo UB

#48437

Magagna
Partecipante

[quote1332195189=Kame1]
[quote1332195023=Magagna]

eccoooo ho capitooooooo

il punto di vista….

io quando dico IO mi immedesimo con Dio… mi sento spirito immortale e parte di Dio, che ancora non ricorda tutto ma che un giorno ricorderà… IO sono eterno e mi reincarno.

tu credo ti immedesimi ancora troppo con il tuo corpo (la carne), è da quel punto di vista che ti risulta così difficile da comprendere la re-incarnazione (ritornare nella carne) quella carne in cui ti eri immedesimato diventerà polvere e chiaramente non sei più tu quella polvere.
[/quote1332195023]

Il tuo punto di vista l'ho capito ma non da ora da sempre. Quello che invece penso io tu non l'hai ancora capito e questo si legge molto bene.

[/quote1332195189]

si effettivamente non l'ho ancora capito bene cosa pensi, ma non perchè non sia stato attento (ho quasi finito di leggerlo UB), ma perché non sei ancora stato in grado di esporlo per scritto ed in modo chiaro.

probabilmente spesso parliamo delle stesse cose usando 2 linguaggi diversi (come spesso avviene da quando è crollata la torre di Babele), aggiungiamo il fatto che UB in quanto a termini e veramente “barocco” , arzigogolato, credo sia anche perchè l'intento era di comunicare ai “terrestri” degli anni 30-40.

se vuoi aiutarci a comprendere le tue scoperte e conoscenze in modo efficace e semplice dovresti sforzarti di parlare nella lingua comprensibile ai più… e prima di spiegarci un concetto tradurre quei termini specifici.

Urantia è la terra, gaia, quelli che prima chiamavano medium ora li chiamiamo canalizzatori o contattisti, quelli chiamati una volta dei scesi dal cielo ora li chiamiamo fratelli dello spazio… ecc

es. ognuno parla il suo dialetto, ma per capirci bene dovremmo sforzarci di parlare italiano.

altrimenti è un dialogo a senso unico, e questo mi spiace perchè nessuno apprende niente di nuovo e utile alla propria evoluzione e neanche la apporta agli altri.