Rispondi a: La sopravvivenza dell'Anima secondo UB

Home Forum SPIRITO La sopravvivenza dell'Anima secondo UB Rispondi a: La sopravvivenza dell'Anima secondo UB

#48467
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1332328400=Kame1]
Pasgal, quello che dici sembra poter essere in quel modo solo perché non si è andati oltre. La stessa UB fa luce sugli avvenimenti che diedero luogo alla formazione del cristianesimo e ne parla in maniera diciamo non troppo ottimista. La religione cristiana anche secondo UB non ha nulla a che vedere con quanto detto da Gesù. Un conto è la figura di Gesù e un conto è il cristianesimo. UB stessa dice che esso fu costruito sapientemente attraverso la filosofia Paolina che la trasse da Filone di Alessandria, insieme alla filosofia del bene e del male di Mazda e Zoroastriana per finire con la liturgia mutuata da quella mitriaca.

Qualcosa si trova in questo link:
http://www.urantia.org/it/il-libro-di-urantia/fascicolo-98-gli-insegnamenti-di-melchizedek-in-occidente#U98_6_0
[/quote1332328400]
su questo punto concordiamo nel senso che per me sulla storia di Gesù ci è arrivato molto poco e molto distorto, in particolare il suo percorso in gioventù
http://www.edicolaweb.net/librs92i.htm

Quindi o non è esistito
o se è esistito, come penso, non è quello che ci è stato tramandato o lo è in minima parte, forse principalmente per volontà di nascondere e manipolare la conoscenza a riguardo o forse perchè la sua missione e il suo percorso era così particolare che è stato protetto con massima segretezza, non dalla Chiesa..

———
ps.
la mia idea viene anche dal semplice pensiero sul fatto che la Chiesa a mio avviso non dimostra di comportarsi come diceva Gesù, perlomeno non abbastanza o molto poco o, come dimostrato, molto al contrario..quindi troverei logico che ad oggi ci sia tanta confusione e poca reale conoscenza di Gesù
C'è sicuramente poi chi lavora nella Chiesa in modo davvero Cristiano..

Poiché, come allora, l’evoluzione delle esperienze dell’uomo è per lo scopo individuale di fare sempre di più la conoscenza di quelle attività nei rapporti con il prossimo, come esemplificazione, come manifestazione dell’Amore Divino – come fu mostrato dal Figlio dell’uomo, Gesù; che ogni singola anima deve diventare, deve essere, il salvatore di qualche anima ! anche per comprendere lo scopo dell’ingresso del Figlio sulla terra – affinché l’uomo possa avere un sentiero più vicino al Dio vivente, anzi, la porta aperta verso di Lui, il Suo stesso cuore ! 1472-3″
http://www.edgarcayce.it/media/Ges%F9modello.htm