Rispondi a: La Gioia dell'Anima

Home Forum SPIRITO La Gioia dell'Anima Rispondi a: La Gioia dell'Anima

#48607
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1353425664=prixi]
:yesss: … leggevo l'articolo di prima pagina …”La fisica quantistica potrebbe spiegare l'esistenza dell'anima e le “Esperienze di premorte”. La Teoria Quantistica della Coscienza” …

…e riflettevo su quello che molti ambiscono (anche se forse, solo inconsciamente) sul raggiungere l'immortalità dell'Anima “pensando di conservarne l'individualità” …

da questo articolo, se non ho mal interpretato, pare proprio che l'individualità non venga mantenuta … ma che tornando “alla Fonte”, si fonda con essa …

.. può apparire deludente, se “egoisticamente” si sperava in una immortalità individuale … ma trovo che la nostra esistenza, alla luce di questa eventualità (teoria), sia una “missione grandiosa” … poichè, se ognuno di noi, vive in questa esistenza un percorso di accrescimento ed arricchimento dell'Anima, ha il nobile compito di immettere nella Fonte stessa, con ripercussioni sul Tutto, un meraviglioso “bagaglio”… 🙂
[/quote1353425664]
Teorizzano che l'informazione che compone la nostra vera e profonda identità non si perda con la morte del corpo, perchè non è prodotto del cervello/corpo, ma è interfacciata al corpo, appartiene ad una struttura nello spaziotempo quantistico stesso, nell'”energia del vuoto” se vuoi.

“la coscienza umana, così intesa non si esaurisce nell'interazione tra i neuroni del nostro cervello, ma è un informazione quantistica in grado di esistere al di fuori del corpo a tempo indeterminato..”

poi se leggi l'articolo come fonte

He adds: 'If they're not revived, and the patient dies, it's possible that this quantum information can exist outside the body, perhaps indefinitely, as a soul.'

Read more: http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-2225190/Can-quantum-physics-explain-bizarre-experiences-patients-brought-brink-death.html#ixzz2CmHEjHj9
Follow us: @MailOnline on Twitter | DailyMail on Facebook

Hameroff aggiunge: “se il paziente non torna in vita e muore, è possibile che questa informazione quantistica possa esistere al di fuori del corpo, forse come anima indefinitamente.”