Rispondi a: Indiani d'America

Home Forum SPIRITO Indiani d'America Rispondi a: Indiani d'America

#48640

GialloKa
Partecipante

Scusami Pasgal, ma mi sono dovuto rileggere tutti i libri che ho per risponderti. Hehehe, scherzo, solo la metà. Rischerzo, 'solo' noie lavorative. Mi sa che tra un po' avrò più tempo libero. Hehe.
Ma lasciamo i tempi moderni e torniamo a noi.

[quote1349974808=pasgal]
Giallo non mi ricordo in quale video, ma lui dice che non si sente di giudicare chi fa i sacrifici (forse si riferisce ad auto ferimenti) dato che anche il Cristo ha dato il suo sangue per noi. In pratica il dare del sangue alle divinità per lui ci può stare.

[/quote1349974808]

Si, in effetti Braschi dice questo. Inquadrando il sacrificio nella loro visione, Braschi afferma che da quella prospettiva lo si può comprendere. Mi pare abbia fatto riferimento anche ai riti aztechi, ai sacrifici umani che facevano. Il discorso non è semplice.
Il sacrificio per i lakota come per quasi tutte le tribù dell' America è uno degli aspetti più importanti della vita. Per loro è un onore, si può dire, perché lo vedono in funzione del bene comune.
Diciamo, semplificando, che gli indiani non prendono e non chiedono praticamente mai senza rendere. Considerano sacro l'equilibrio che caratterizza tutte le cose e tendono a non disarmonizzare ma a bilanciare. La vita materiale è espressione ed in funzione di quella spirituale e come tale viene considerata. Il legame è inscindibile e ogni cosa, ogni gesto soprattutto rituale assume un significato sacro fondamentale per far sì che l'intero ciclo vitale possa continuare in armonia. Anche per gli Aztechi, che erano diversi dai popoli del nord per molti aspetti, vale sostanzialmente lo stesso e in questa ottica bisogna analizzare le loro pratiche che noi definiamo, eufemisticamente, brutali.

Ho sintetizzato ( e generalizzato) molto, anche perché io amo i popoli del nord america ma non è che sono l'espertone che voglio far credere. Va detto che ci sono molti popoli e molte usanze diverse, ma ci sono aspetti comuni che trascendono certe differenze.

Molto belli i contributi di tutti. Grazie.