Rispondi a: Sri Aurobindo-Mère e la nuova Coscienza

Home Forum SPIRITO Sri Aurobindo-Mère e la nuova Coscienza Rispondi a: Sri Aurobindo-Mère e la nuova Coscienza

#48885
Richard
Richard
Amministratore del forum

Che cosa dicono le profezie davvero ?
Spesso si dimentica che le profezie bibliche predicono che alla fine pace e gioia regneranno sulla Terra. I tempi difficili di transizione sono seguiti da tempi illuminati, felici. Per esempio, sebbene Gesù abbia predetto carestie, piaghe, terremoto e guerre, Egli aggiunse a questo, dicendo: “Tutte queste cose sono solo l’inizio dei dolori.” (Matteo, 24,8, Bibbia Inglese del Mondo) Questi “dolori” sono la dilatazione necessaria del cuore e della mente dell’umanità fino ad una capienza di amore e percezione che agevolerà la nascita di un’era dorata.
Nell’Apocalisse questi dolori precedono la nascita dell’era dorata. Le letture di Cayce spiegano che gli eventi strani dell’Apocalisse sono simbolici e stanno per una purificazione e una pulizia radicale destinate a ridurre il materialismo e ciò che è terreno, non a distruggere la vita e il pianeta.
Ricordate questi due passaggi meravigliosi dal Libro dell’Apocalisse che spesso vengono ignorati quando si pensa alle profezie sui cambiamenti:

“E non vi sarà più maledizione … Non vi sarà più notte, e non avranno più bisogno di luce di lampada perché il Signore Dio li illuminerà, e regneranno nei secoli dei secoli.” (Ap. 22,3,5)

“Dio tergerà ogni lacrima dai loro occhi. Non ci sarà più la morte, né lutto, né lamento, né affanno, perché le cose di prima sono passate.” (Ap. 21,4)

Anche Cayce predice un’era dorata
Persino le letture di Edgar Cayce, così spesso citate per le loro predizioni sui cambiamenti della Terra, profetizzano alla fine un’era dorata. Cayce disse che durante ciò che egli definì la prossima “Era dell’Acquario” avremmo raggiunto “la piena coscienza della capacità di comunicare con o di essere consapevoli dei rapporti con le Forze Creatrici e gli usi delle stesse negli ambienti materiali.” (1603-3) In questa stessa lettura egli proseguì mettendo in rilievo che questi poteri esistettero in Atlantide e Lemuria e portarono distruzione e la “necessità del viaggio di ritorno verso l’alto passando attraverso l’egoismo.”
Questo lungo, difficile viaggio sta voltando al suo termine! Considerate questa lettura:

Questi cambiamenti nella Terra avverranno, perché il tempo e più tempi e la metà di un tempo sono al termine, e hanno inizio quei periodi di risistemazione. (294-185)
http://www.edgarcayce.it/media/nascitadolorosa.htm

http://www.edgarcayce.it/media/Atlrit.htm
Le letture di Edgar Cayce su Atlantide ci rivelano informazioni sbalorditive sul nostro possibile stile di vita futuro e sulla tecnologia che forse attende noi e i nostri figli. Ci forniscono inoltre l’ammonimento che questa nuova tecnologia può essere usata in modo sbagliato fino al punto da generare distruzione invece di convenienza e comodità
Per esempio, Cayce ci dice che gli atlantidei furono in grado di fare fotografie di persone e luoghi non visibili all’attrezzatura fotografica! Avevano apparecchiature capaci di vedere attraverso i muri, anche a distanze elevate. Gli atlantidei avevano aeromobili che superavano le forze di gravità senza usare combustione o combustibili fossili. Usando dei cristalli furono in grado di convogliare i raggi (calore, luce e raggi cosmici) dal sole e da altre stelle (compreso Arturo) in un modo che dava loro energia illimitata e diversi tipi di forze motrici. I cristalli servivano inoltre come dispositivi di comunicazione dalle dimensioni invisibili del cosmo nel mondo fisico degli esseri incarnati – come suoni. Cayce lo mise così: “come suono dal regno esterno al regno statico o individuale”. Disse che le faccette dei cristalli inoltre catturavano e convogliavano calore dall’interno della terra. I cristalli, insieme ai gas e ai vapori dall’interno del pianeta, venivano usati per produrre luce, calore, elettricità e la propulsione necessaria per spostare la gente da un posto all’altro, compreso lo spazio esterno!
I cristalli venivano inoltre usati per ringiovanire i corpi fisici, mantenendo gli atlantidei giovani e sani per tutto il tempo che le loro anime desideravano essere incarnate! Un medico atlantideo e una sacerdotessa vissero ottomila anni! E per giunta senza malattie o deterioramento! Noi tutti non vediamo l’ora perché tutto ciò sia nuovamente a nostra disposizione.