Rispondi a: Sri Aurobindo-Mère e la nuova Coscienza

Home Forum SPIRITO Sri Aurobindo-Mère e la nuova Coscienza Rispondi a: Sri Aurobindo-Mère e la nuova Coscienza

#49064

viandante
Partecipante

Lettera a André e a Jane Brincourt

Tre anni fa, a questa stessa ora, la calavano nella fossa. Tutta quella coscienza era viva, là sotto i miei occhi, quando ho visto calare il coperchio sulla sua nuca. Da tre anni combatto, da solo, contro tutti questi fantasmi dell’esterno che credono nella ineluttabilità della morte, credono solo in ciò che vedono, toccano, “capiscono”. Suo fratello dice bene: “È scioccante che la nascita di una nuova specie…possa travolgere le leggi biologiche”. Tutta questa battaglia è tremendamente scioccante. Essi tengono alle loro “leggi”, alla loro prigione matematica – tutti ci tengono, per un motivo o per un altro. Nella mia coscienza io so per quale motivo ci tengo – ognuno resiste a suo modo, razionale o irrazionale. Chi vuole la vittoria sulla Morte? Chi? Al primo sconvolgimento microscopico che arriva a toccare soltanto un piccolo, minuscolo travicello della nostra struttura, è lo spavento, la protesta. Sì, una volta di più vedo la portata della riflessione di Mère: “Il materialismo è il vangelo della Morte”. E vedo anche, in ognuno, questa resistenza disperata per le migliori ragioni del mondo, che sono soltanto, in definitiva, la ragione della Morte al fondo che ci tiene, oh, che vi si aggrappa. È una battaglia, André, Jane, una grande battaglia, come non ce n’è stata mai una altrettanto bella, altrettanto grande! Non si può aggirarla, non si può mancare la battaglia del secolo.
No, io non sono uno scrittore, non lo sono mai stato: io sono un guerriero.

Satprem -Carnets d’une Apocalypse –Libro 1- 20