Rispondi a: Viaggi Astrali il vero mondo

Home Forum SPIRITO Viaggi Astrali il vero mondo Rispondi a: Viaggi Astrali il vero mondo

#49340
camillo
camillo
Partecipante

[quote1391027647=Astralopiteco]
qui di seguito la premessa ad un seminario di Carlo Dorofatti, con spunti molto interessanti. Mi piace molto la chiarezza di esposizione, la semplicita' ed anche il pragmatismo nell'introdurre l'argomento. Un difetto che trovo: un po' lento, entra in argomento solo dopo il minuto 57.

[/quote1391027647]

effettivamente Carlo Dorofatti appare competente, è lento, ma lì sta tenendo un seminario dove di tempo ce n'è.
Mi sono trovato d'accordo su tutto, sono convinto che questo signore parla per esperienza diretta, che è ciò che preferisco.
Vediamo alcuni punti salienti per approcciarsi al viaggio astrale:
1) NON esiste una metodica, ma si tratta di una pratica di vita. Occorre mettere in questo VOLONTA' e DETERMINAZIONE Per dirla alla Castaneda serve l'INTENTO di voler entrare nel sogno.
2) Occorre avvicinarsi a queste cose con spirito di ricerca, desiderio sincero di conoscenza e non per interessi vari.
3) La MEDITAZIONE è FONDAMENTALE Occorre imparare a calmare la mente cercare il VUOTO. All'inizio c'è sforzo nell'abbandonare la sirena dei pensieri-desideri che ci invitano a dare loro attenzione, poi, con perseveranza tutto diventa più facile. I pensieri cessano di essere cavalli galoppanti, e diventano tranquilli e poco invadenti.
4) Dorofatti nel minuto 1h e 45' parla di corrispondenza vibrazionale. Anche nella mia esperienza è proprio così. Per esempio se desidero avere una qualche probabilità di incontrare in sogno o astrale ( la liea di demarcazione è molto sottile) una data persona, debbo ricercare un legame affettivo e viverlo dentro di me.

Quest'ultimo punto detto “il sognare insieme” quando ambedue ricordano il sogno è uno stadio abbastanza avanzato, difficile da raggiungere però TI DA REALTA' . Come minimo, minimo hai avuto un fenomeno di telepatia. Questo ti da sicurezza, certezza che qualcosa c'è e ti sprona a proseguire.

Riporto a titolo di esempio un episodio realmente accadutomi agli inizi.
Meditavo già da 15 anni quando amici medium mi raccontavano che andavo a trovarli in sogno. Uno dei primi esperimenti che feci fu quello di creare una episodio con la fantasia e trasferirlo in sogno ad un'altra persona.

Non dissi niente a nessuno.
Decisi di andare a trovare la Medium in sogno e portarle un mazzo di rose rosse, poi l'avrei portata a ballare in una rotonda sul mare… Per prima cosa creai un filo di collegamento abbracciandola con affetto durante i nostri saltuari incontri per le sedute spiritiche, lasciando scorrere un po' di desiderio amoroso. Non dissi assolutamente niente a lei, insisto su questo punto, inoltre preciso che lei abita 25 km da casa mia.
Ogni notte prima di addormentarmi immaginavo quella scena.
Dopo alcuni giorni, quella signora mi telefonò, e mi disse:
Camillo sei venuto da me questa notte con il corpo astrale mi hai portato una scatola di moncherì rossi in regalo, ed hai insistito molto che andassimo a ballare al mare. Ma io non amo il mare e siamo andati invece a ballare in montagna…