Rispondi a: Ordini iniziatici. Dall’interno.

Home Forum SPIRITO Ordini iniziatici. Dall’interno. Rispondi a: Ordini iniziatici. Dall’interno.

#49368

solazaref
Partecipante

…se posso, vorrei chiederti: quali sono i Simboli più significativi sui quali l'uomo dovrebbe “concettualmente meditare” per risvegliare gli archetipi dormienti al fine di uscire dalla trappola duale di questo piano di esistenza ?

Ognuno di noi ha la sua strada e le sue conoscenze.
Ci sono soggetti più portati alle tradizioni orientali ed altri a quelle occidentali.
Su questo punto c'è da fare na precisazione:
Guenon fa le distinzoni sulle razze per spiegare che un occidentale che si avvicina alla tradizione orientale raramente avrà un pieno successo di realizzazione per una questione proprio di razza.
Tutti abbiamo provato,per fare un esempio banale, le nostre difficoltà ad assumere la posizione del Loto. E' inutile non ci appartiene.
Coloro che invece tovano naturale seguire tale tradizione sentendola propria, evidentemente hanno incarnazioni passate in tali regioni.

A me personalmente piace la tradizione occidentale derivata dalla Cabala ecc.
Quindi prediligo,per esempio, studiare su simboli come il diagramma dell'albero sephirotico o il pentacolo martinista.

Il lavoro interiore, richiede ,principalmente però guardarsi dentro. Belle parole eh? Dirà qualcuno. Ma che significa guardarsi dentro?All'inizio bisogna porre un punto osservatore non giudicante di tutti i nostri pensieri ,parole e azioni.Georges Ivanovič Gurdjieff insegna questo anche se a mio parere è un pochino troppo estremista.
Facendo questa operazione ci accorgeremo presto che:
La mente è caos , le parole sono dettate dal caos e le azioni operano di conseguenza. Siamo per dirla breve non padroni di noi stessi.
La seconda operazione è centrarsi sul Cuore,non fisico ma animico.Capire che l'abbiamo questa benedetta anima e che ci parla continuamente. Noi abbiamo dimenticato la sua lingua.
L'anima è il contrario dell'inconscio. L'inconscio è quella parte di noi che ci fa agire senza l'intelletto in modo istintuale.
L'anima è la coscienza,per dirla simbolicamente l'angelo custode,per dare un'immagine il grillo parlante della favola di Pinocchio.
Ascoltando l'anima permettiamo ad essa di dirigere la mente e non viceversa come succede alla maggior parte dell'umanità
Dirigendo la mente ,che ricordiamo è duale, diventiamo padroni di noi stessi.Simbolo Tarot, il carro.La lama del carro significa anche perseveranza…
Ora se l'anima dirige la mente e se l'anima è una scintilla del Divino cosa succede?
Succede che permettiamo allo Spirito universale di entrare in noi.
Non è che l'Agente Universale non vuole entrare,siamo noi che gli sbattiamo la porta sul grugno!!