Rispondi a: Informazzione e gravita'

Home Forum SPIRITO Informazzione e gravita' Rispondi a: Informazzione e gravita'

#49421
Siberian Khatru
Siberian Khatru
Partecipante

[quote1403543079=Tru]
[quote1403540251=Richard]
quindi le persone che perdono la memoria o che sono totalmente ignoranti o diventare totalmente ignorante per un colpo in testa secondo te accelera la pulsazione dei tuoi atomi e la tua materia cambia di stato? Ti sembra una cosa che abbia senso? Ti sembra che le persone piu ignoranti o senza capacità di memoria trasmutino la materia del proprio corpo?

Sicuramente ti ho frainteso

Io penserei alla qualità dell'informazione di cui ti nutri
[/quote1403540251]

La memoria scusa non centra nulla ti sto parlando di una creazione data dalle informazzioni ovvero qui non ci sono Elefanti perche?. Nei testi antichi si parla di creazione per adattamento ovvero la natura opera a secondo dei luoghi ed e' vero qui non ci sono leoni la natura opera per mezzo del clima quindi il clima e' l'informazzione e quindi potremo avere leoni ed elefanti a seconda del clima cioe' dell'informazzione.Essa e' superiore alla natura perche' la governa una e' semplice come il corpo l'altra complessa come lo spirito. Sto cercando di introdurre un nuovo concetto nella natura che e' appunto l'informazzione che ha a che fare con gli spiriti e le anime in natura sono il vento il caldo il clima ..in noi le parole. Io non so nulla si cerca ma che l'informazione ci governa e' un dato di fatto e quindi forse anche in natura e' cosi'. I semi delle piante crescono mediante informazzioni il DNA in fondo e' quello.

La seconda scusa non riesco a leggerla tibetani ebetini.

Ma se il clima e' la chiave per l'evoluzione si capisce perche' cercano in ogni modo di manipolarla
stamattina ci stavano scie incrociate sopra la mia citta' che rotte fanno questi aerei sono incredibili con la speranza che fossero aerei normali.
Il punto e' il clima controlla la natura si la natura controlla i viventi si i viventi .. muoiono
[/quote1403543079]


« Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
Jean Baudrillard