Rispondi a: GLI PSICOFARMACI…

Home Forum SALUTE GLI PSICOFARMACI… Rispondi a: GLI PSICOFARMACI…

#49454

NAPOLI IN A
Partecipante

[quote1188777703=altair]
Ti ricordo qual'era la situazione dei pazienti psichiatrici prima che la farmacologia attorno agli anni 50, con la scoperta delle proprieta' neurolettiche della reserpina rivoluzionasse completamente la situazione.

Ebbene, i centri specialistici erano dei lager, i pazienti erano a tutti gli effetti dei detenuti trattati esclusivamente con: letti di contenzione, camicia di forza ed elettroshock. Medici ed infermieri non avevano nessuna risorsa farmacologica ed erano poco più che semplici guardiani.

Ora, per evitare di correre dei rischi con gli psicofarmaci, cosa si potrebbe fare in concreto? (ma in concreto, non chiacchiere inutili, proposte CONCRETE Napoli in A).

L'Italia, per fortuna, sotto questo aspetto è un paese all'avanguardia. La legge 180 fortemente voluta dal Prof. Basaglia ha chiuso i manicomi e allargato il problema in ambito sociale.

Nel mio primo post aggiungevo che non si tratta solo di un problema medico-farmacologico ma anche e soprattutto sociale e politico.
[/quote1188777703]
in primis mi parli di malati mentali io mi riferivo a ragazzini irrequieti…ma anche quelli sono in parte stati vituperati dall'ignoranza dell'epoca dove una semplice ansia veniva presa per malattia mentale con conseguente camicia di forza del malcapitato!!!
COSA FARE DI
CONCRETO? non abbandonare le persone con piccoli disagi nei manicomi come avveniva prima degli anni 50….dopodiche' gli pscofarmaci vanno usati con parsimonia e non come l'acqua di colonia….

e sopratutto ritornando al tema del video da me postato mai dico mai somministrare ai ragazzini tra i 4 e i 13 anni gli psicofarmaci tranne in rarissimi casi….io ho esperienze dirette in merito…in te vedo una saccenza strana…contro i soprusi e le commercializzazioni a scapito della salute sono e saro un combattente!!
notte!