Rispondi a: La dieta vegetariana non è soltanto sana ma anche più sicura.

Home Forum SALUTE La dieta vegetariana non è soltanto sana ma anche più sicura. Rispondi a: La dieta vegetariana non è soltanto sana ma anche più sicura.

#50465
InneresAuge
InneresAuge
Partecipante

:O

[size=22]Estrogeni, antidolorifici e antinfiammatori. Sono nascosti nel latte
Una ricerca spagnola ha evidenziato che, nel latte, sono contenute una ventina di sostanze chimiche estranee tra cui antidolorifici e antinfiammatori.
Ci vorranno come minimo ancora tre anni perché l’etichettatura con indicazione del luogo d’origine – oggi obbligatoria solo per il latte fresco – sia prevista anche per il latte a lunga conservazione e a quello usato come ingrediente negli alimenti non trasformati come prosciutto, salame e formaggio.

Il dato di fatto è che, oggi, tre litri di latte a lunga conservazione su quattro a marchio Made in Italy sono stranieri senza che questo sia riportato sulla confezione. E il fenomeno non riguarda solo il latte da bere, ma anche quello usato per gli yogurt e le mozzarelle prodotti negli stabilimenti italiani.

Il problema è che, spesso, nei paesi stranieri da cui importiamo gli alimenti, vigono altre leggi. In altri luoghi, ad esempio, i mangimi che vengono dati agli animali possono provenire da piante ogm, in altri più lontani, come la Cina, si è paventata la possibilità che il latte materno sia prodotto addirittura da mucche transgeniche. Gli italiani sono contro, ma l’etichetta non li informa e non li protegge.

La questione riguarda anche i contenuti “nascosti” del latte che non sono segnalati da nessuna parte. Gran parte del latte, infatti, proviene da mucche gravide che producono una quantità maggiore di estrogeni: l’effetto negativo sui maschi è la crescita inusuale delle mammelle.

In Spagna, alcuni ricercatori dell’Università di Jaen hanno deciso di analizzare, mediante test sofisticati, tutte le varietà di latte: da quello vaccino a quello di capra passando per quello materno. Lì dentro hanno trovato, seppur in basse quantità, una ventina di sostanze estranee.

Lo studio pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry ha evidenziato che, soprattutto nel latte di mucca, erano presenti 20 diverse sostanze chimiche comunemente usate dalle case farmaceutiche tra cui antidolorifici e antinfiammatori come l’acido niflumico, l’acido mefenamico e il ketoprofene, e poi ancora estrogeni come l’ormone 17 beta-estradiolo.

Le quantità rilevate di queste sostanze all’interno del latte sono trascurabili e non prevedono effetti dannosi sull’organismo, tuttavia i risultati dello studio hanno dimostrato che la loro presenza è ormai costante in tutti gli anelli della catena alimentare.
fonte: http://gogreen.virgilio.it/news/green-trends/estrogeni-antidolorifici-antinfiammatori-nascosti-latte.html

Eh beh!!! !dodge


Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
- Franco Battiato