Rispondi a: L'Omeopatia e la Medicina

Home Forum SALUTE L'Omeopatia e la Medicina Rispondi a: L'Omeopatia e la Medicina

#51111
Richard
Richard
Amministratore del forum

A homeopathic remedy based on arsenic oxide has shown “highly promising results” in mice poisoned with arsenic, say Indian scientists.

The homeopathic antidote reduced the liver toxicity induced by arsenic in mice, where distilled water did nothing, and alcohol actually exacerbated the poison's effects.
——–
un rimedio omeopatico basato sull'ossido arsenioso mostra promettenti risultati nei topi avvelenati da arsenico, dicono scienziati Indiani
L'antidoto omeopatico ha ridotto la tossicita nel fegato indotta dall'arsenico, nei topi, mentre l'acqua distillata non ha avuto effetti e l'acol ha peggiorato l'avvelenamento.
http://www.newscientist.com/article/dn4305-homeopathy-reduces-arsenic-poisoning-in-mice.html

———
Conventional wisdom says that the dissolved molecules simply spread further and further apart as a solution is diluted. But two chemists have found that some do the opposite: they clump together, first as clusters of molecules, then as bigger aggregates of those clusters. Far from drifting apart from their neighbours, they got closer together.

The discovery has stunned chemists, and could provide the first scientific insight into how some homeopathic remedies work. Homeopaths repeatedly dilute medications, believing that the higher the dilution, the more potent the remedy becomes.
———
http://www.newscientist.com/article/mg17223160.200-is-this-the-trick-that-proves-homeopathy-isnt-hokum.html
La consocenza convenzionale dice che le molecole dissolte si dividono ulteriormente aumentando la diluizione. Due chimici hanno scoperto che alcune fanno l'opposto: si raggruppano, prima in gruppi di molecole e poi aggregati di gruppi. La scoperta ha colpito i chimici e puo fornire una spiegazione al funzionamento dei rimedi omeopatici. Gli omeopati diluiscono i rimedi e dicono che divengono sempre piu potenti.

——–
Uno studio sul journal Physica A afferma che anche se dovrebbero essere identiche, la struttura dei legami di idrogeno in acqua pura è diversa da quella in diluizioni omeopatiche. Dovremmo prendere seriamente la memoria dell'acqua? L'autore, chimico Svizzero Louis Rey, usa la termoluminescenza per studiare la struttura dei solidi.
http://www.newscientist.com/article/dn3817-icy-claim-that-water-has-memory.html