Rispondi a: Il latte

Home Forum SALUTE Il latte Rispondi a: Il latte

#51605
farfalla5
farfalla5
Partecipante

Latte bio, più sano e nutriente

Il latte biologico, a differenza di quello convenzionale, contiene meno grassi saturi e un livello superiore di acidi grassi (vitamina F). Lo studio dell'Università di Newcastle.
Appurato che non vi è dubbio alcuno sulla superiorità degli alimenti da agricoltura biologica rispetto quelli convenzionali sotto il profilo della sostenibilità ambientale, così come sulla concentrazione di residui tossici (è sufficiente vedere come sono andate le cose, di recente, in Germania), il discorso comincia a farsi più insidioso quando si parla di valori nutrizionali. A ricerche scientifiche che analizzano le peculiarità dell'agricoltura biologica rispondono studi – che poi puntualmente si rivelano parziali ed etero diretti – il cui unico obiettivo è quello di seminare il dubbio tra i consumatori. Ma il latte biologico è migliore di quello convenzionale, anche dal punto di vista nutrizionale.
Il gruppo di ricerca dell'Università di Newcastle, coordinato dalla prof. Gillian Butler, ha scoperto che se il latte biologico garantisce un apporto pari al convenzionale di acidi grassi essenziali (vitamina F o AGE) per il nostro organismo, contiene fino al 50% in meno di quei grassi saturi che invece non sono assolutamente salutari per l'organismo umano perché direttamente correlati al livello di colesterolo. Lo studio, pubblicato questo mese dal Journal of Dairy Science, e ripreso da Organic Monitor, ha riscontrato che la differenza tra latte biologico che si trova regolarmente al supermercato e quello convenzionale è “ancor più marcata” rispetto quanto evidenziato da studi precedenti che invece prendevano in esame campioni raccolti direttamente nelle fattorie. Se i vantaggi nutrizionali del latte biologico nelle fattorie si riscontra durante la stagione estiva ma non durante quella invernale, spiega Gillan Butler, quello venduto nei supermercati “è di una qualità significativamente migliore durante tutto l'anno”.
Alla base di questa differenza nutrizionale, il tipo di alimentazione a cui sono sottoposti gli animali. In particolare la presenza di trifoglio(rosso e bianco), che incide sulla composizione del latte ed in particolare sulla concentrazione di grassi saturi. Minor pascolo e fertilizzanti azotati che riducono la presenza di trifoglio incidono sulla qualità del nutrimento degli animali, così come la quantità di foraggio. E se i risultati dimostrano “una maggior uniformità nelle pratiche di nutrizione” negli allevamenti biologici, anche a livello qualitativo, non vi è dubbio che la filiera del biologico, anche in questo comparto, garantisce un prodotto capace di soddisfare le migliori aspettative dei consumatori.

http://it.greenplanet.net/index.php?option=com_content&view=article&id=%09%09%09%09%0926748


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.