Rispondi a: Il cancro è un fungo

Home Forum SALUTE Il cancro è un fungo Rispondi a: Il cancro è un fungo

#51751
Richard
Richard
Amministratore del forum

WATCHFUL WAITING di Massimo Mazzucco

In questi giorni di duro dibattito sul cancro, è anche giusto cercare di definire meglio le posizioni della medicina ufficiale.

Che cos’è, esattamente il cancro? Esistono cure valide, almeno per una parte dei tumori? Che cosa deve fare una persona che si ritrovi da un giorno all’altro con questa terribile Spada di Damocle sulla testa, e giustamente non se la senta di affidarsi alle terapie improvvisate o poco collaudate degli alternativi?

Per avere queste risposte siamo andati su un sito “doc” della moderna oncologia, quello della AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro), che vanta addirittura articoli “conformi ai principi HONcode”.

Che sarebbe come leggere la Bibbia in una versione autorizzata direttamente dal Rabbino di Gerusalemme.

Abbiamo scelto una pagina a caso, “il tumore alla prostata”, ma tutto il sito sembra impostato sullo stesso tenore di serietà e di accuratezza scientifica, per cui torneremo al più presto a visitarne anche altre. (In corsivo gli estratti della pagina visitata).

Cos'è il tumore alla prostata….
http://www.nexusedizioni.it/apri/Argomenti/Medicina-e-salute/WATCHFUL-WAITING-di-Massimo-Mazzucco/

———-

Cayce

Quando il corpo è adirato, pazzo o in collera o preoccupato – tralascia cibo e bevande dal sistema. Non pensare mai che preoccupazioni o pazzia possano essere annegate nel bere o nel nutrire eccessivamente lo stomaco; poiché queste cose portano angosce al corpo. 4124-1

Al presente la condizione squilibrata nel fisico di alcalinità e acidità ha causato e causa delle aree congestionate nel funzionamento del corpo. Per quanto riguarda l’origine questo è stato creato dalla rabbia (fisica) prodotta dalle attività dell’ambiente del corpo; causando così l’immissione nella circolazione linfatica di quei veleni che hanno reagito ai rapporti fisici generali del corpo con le attività mentali e spirituali del corpo. Poiché le ghiandole secernano secondo l’impulso dal sistema emotivo. Questa è quindi stata la fonte dei disturbi nel corpo. 294-208
http://www.edgarcayce.it/media/l%27usocorretto.htm

——–
PERCHE’ LA MALATTIA ?

D- La cattiva salute che ho avuto negli ultimi anni è il risultato di errori di una vita passata o è dovuta a qualcosa di sbagliato in questa attuale vita ?
R- Entrambi. Poiché c’è la legge del materiale, c’è la legge del mentale, c’è la legge dello spirituale. Ciò che viene portato nella materialità è dapprima concepito nello spirito. Perciò, come abbiamo indicato, ogni malattia è peccato; non necessariamente del momento, come l’uomo conta il tempo, ma come parte di tutta l’esperienza. 3395-2
http://www.edgarcayce.it/media/whymalattia.htm

———
C’è un’attività nel sistema prodotta da rabbia, paura, allegria, gioia o una qualsiasi di quelle forze attive, che produce attraverso la secrezione ghiandolare quelle attività che fluiscono nell’insieme del sistema…
Quasi ogni organo del corpo può essere considerato una ghiandola, o almeno ci deve essere nell’attività funzionante di ogni parte – come l’occhio, l’orecchio, il naso, il cervello stesso, la gola, la trachea, i bronchi, i polmoni, il cuore, il fegato, la milza, il pancreas ciò che le permette di adempiere al suo compito di prendere dal sistema ciò che le permette di riprodurre se stessa ! Quello è il funzionamento delle ghiandole !…
Le ghiandole sono collegate con la riproduzione, la degenerazione, la rigenerazione; e questo ovunque – non solo le forze fisiche del corpo, bensì il corpo mentale e il corpo dell’anima.
Le forze ghiandolari sono quindi sempre simili alle fonti dalle quali, attraverso le quali l’anima abita nel corpo…
http://www.edgarcayce.it/media/sistendocr.htm

————
http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo/molecole-scelta-neuropeptidi-le-emozioni-e-il-corpo-mente.php
Molecole & scelta, neuropeptidi: le emozioni e il corpo-mente


Nel mio intervento esporrò una serie di nuove e affascinanti scoperte sulle sostanze chimiche del corpo chiamate neuropeptidi. Basandomi su queste scoperte, avanzerò l’idea che i neuropeptidi e i loro recettori formino una rete d’informazioni all’interno del corpo. Forse sembra un’ipotesi senza importanza, ma in realtà è gravida di conseguenze. Io credo che i neuropeptidi e i loro recettori rappresentino una chiave per comprendere in che modo la mente e il corpo siano interconnessi e come le emozioni si possano manifestare in tutto il corpo. In realtà, più si approfondiscono le nostre conoscenze sui neuropeptidi, più diventa difficile pensare al corpo e alla mente in termini tradizionali. È sempre più appropriato parlare di una sola entità integrata, un corpo-mente.
Parlerò soprattutto di scoperte di laboratorio, di dati rigorosamente scientifici. Ma è importante ricordare che lo studio scientifico della psicologia si basa tradizionalmente sull’apprendimento e la cognizione animali. Ciò vuol dire che se date un’occhiata all’indice dei testi classici di psicologia, non troverete molto spesso termini come consapevolezza, mente o emozioni. Questi argomenti non fanno parte della tradizionale psicologia sperimentale, la quale studia soprattutto il comportamento, perché esso può essere visto e misurato.
..