Rispondi a: Acido L-Ascorbico / Ascorbato di Sodio

Home Forum SALUTE Acido L-Ascorbico / Ascorbato di Sodio Rispondi a: Acido L-Ascorbico / Ascorbato di Sodio

#52587
farfalla5
farfalla5
Partecipante

Ragazzi dato che qui si tratta della nostra salute ho pensato di fare una piccola ricerca su questa benedetta vitC….perchè anche mio dottore, amico naturopata non è poi così entusiasta nel esagerare nelle dosi.
Poi mio marito è cardiopatico…. e guardate questa:

” Le dosi massicce di vitamina C fanno male ”

—————————————————————– Un'universita' inglese: invece che proteggere da cancro, arteriosclerosi e artrite, “favorirebbe” queste malattie “Le dosi massicce di vitamina C fanno male” MILANO – Corsi e ricorsi della vitamina C. L'ultima novita' viene dalla Gran Bretagna: grandi quantita' di vitamina C, per intendersi almeno uguali o superiori a mezzo grammo al giorno, possono essere dannose. Invece che proteggere da tumori, arteriosclerosi o artrite reumatoide, potrebbero addirittura favorirli. La vitamina C, infatti, ha una doppia faccia: a basse dosi ha un'azione antiossidante, cioe' neutralizza quei radicali liberi che sono responsabili di danni all'organismo, compreso l'invecchiamento. Ad alte dosi sembrerebbe avere l'effetto contrario: favorirebbe la produzione di sostanze ossidanti con danni anche al patrimonio genetico. Ed e' proprio questo che hanno segnalato i ricercatori britannici dell'Universita' di Leicester sulle pagine della rivista “Nature”. Dopo aver somministrato per sei settimane 500 mg al giorno di vitamina C a persone sane, hanno osservato che aumentava, nei loro globuli bianchi, la concentrazione di una sostanza, l'oxoadenina, che e' una spia di danno del Dna, e hanno ipotizzato che questa alterazione possa favorire addirittura lo sviluppo di tumori. Nella sua storia, la vitamina C ha avuto sostenitori e detrattori e, a partire dagli anni Venti, quando fu scoperta dall'ungherese Albert Szent – Gyorgyi che per questo ebbe il Nobel, le ricerche si sono accumulate con risultati a volte contrastanti. Ormai tutti sono d'accordo che il fabbisogno giornaliero della vitamina si aggira attorno ai 60 mg: sono quantita' che si possono assumere con una dieta quotidiana ricca di frutta e verdura. Il discorso si complica quando si parla di supplementi dietetici, cioe' di pillole vitaminiche, quelle di cui sono stracolmi i drugstore americani e che cominciano a riempire anche le nostre farmacie. Non e' detto, infatti, che cio' che fa bene a piccole dosi faccia meglio in gran quantita'. Non la pensava cosi', negli anni Settanta, il premio Nobel Linus Pauling: sosteneva che megadosi di vitamina C, fino a 12 grammi al giorno, potevano prevenire una serie di malattie, dal raffreddore al cancro. Lui stesso si sottoponeva a questo trattamento ed e' vissuto fino alla veneranda eta' di 93 anni. Altri pero' hanno cominciato ad avanzare dubbi sui benefici dei supplementi e a studiarne gli effetti collaterali. Da anni l'americano Victor Herbert, della Mount Sinai School of Medicine di New York, avverte che troppa vitamina C modifica il ferro dell'organismo, aumentando la produzione di radicali liberi.

Bazzi Adriana

http://archiviostorico.corriere.it/1998/aprile/11/dosi_massicce_vitamina_fanno_male_co_0_9804114368.shtml


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.