Rispondi a: Evoluzione dei Mammiferi e dei Primati

Home Forum SALUTE Evoluzione dei Mammiferi e dei Primati Rispondi a: Evoluzione dei Mammiferi e dei Primati

#52746

windrunner
Partecipante

Caspita, è davvero interessante Pas!

Mi sono venute in mente una serie di riflessioni. Insomma, ad un certo punto i nostri “avi” hanno smesso di produrre naturalmente l'acido ascorbico. Una sostanza che si presta ad essere utile per molte cose. Ad esempio ho trovato alcune peculiarità che metto qui in riassunto, giusto per capire:

Aumenta la resistenza dell’organismo, rafforza la funzione dei fagociti, aumenta la produzione di anticorpi, stimola la sintesi di interferone, la biosintesi della carnitina, anticolesterolo, antistress, distrugge i radicali liberi ossigenati, il radicale ossidrile, il radicale superossido, il radicale di ossigeno, partecipa ai processi di respirazione cellulare, interviene nello sviluppo dei fibroplasti, nella sintesi del collagene, nella formazione degli ormoni surrenalici, favorisce l'assorbimento del ferro (in dosi di 200-500 mg) incrementando il tasso di emoglobina, zinco, calcio, magnesio, etc., contrasta gli effetti tossici della nicotina, del benzoato, dei composti azotati, dei citotossici, delle radiazioni ionizzanti, inattiva le tossine batteriche, interviene nel trasporto dell'ossigeno e degli elettroni, indispensabile per le attività vitali di tutte le cellule, indispensabile per la produzione di energia soprattutto muscolare, previene l'accumulo di istamina (responsabile di allergie), modula le prostaglandine (mediatori dei processi infiammatori), previene la degenerazione cellulare (fra cui il processo di invecchiamento), previene i danni provocati dal formolo, protegge occhio e polmone, converte cistina (da origine alimentare) in cisteina, etc. etc.

Una sua funzione molto importante è quella di mantenere in attività il collagene, una proteina necessaria per la formazione del tessuto connettivo della pelle, dei legamenti e delle ossa. La vitamina C ha un ruolo rilevante nella rimarginazione delle ferite e delle ustioni perché facilita la formazione del tessuto connettivo della cicatrice.

Contrasta gli effetti tossici del fumo di tabacco, dei gas di scarico degli autoveicoli, etc.

La vitamina C ha un ruolo rilevante nella rimarginazione delle ferite e delle ustioni perché facilita la formazione del tessuto connettivo della cicatrice.

http://www.anagen.net/vc.htm

Oltretutto leggevo che mancanza di questa vitamina provoca anche scarsa concentrazione e scarso raggiungimento dello stato meditativo.

Ora mi chiedo… e se fosse venuto qualcuno ad un certo punto nella storia ed avesse “deciso” di modificare il DNA dell'uomo danneggiando il gene necessario alla produzione dello stesso?
E se fosse così perchè? Chi potrebbe volere che l'uomo fatichi a raggiungere concentrazione e stati meditativi e che si ammali e viva meno anni in modo da non poter arrivare ad avere coscienza di Sè?

Per adesso mi chiedo questo… quante domande !!! 😉

Ciao ! 🙂