Rispondi a: Evoluzione dei Mammiferi e dei Primati

Home Forum SALUTE Evoluzione dei Mammiferi e dei Primati Rispondi a: Evoluzione dei Mammiferi e dei Primati

#52789
prixi
prixi
Amministratore del forum

[color=#0066ff][size=22]Svelata l'origine dei gruppi sanguigni dell'uomo[/color]

L'uomo condivide i gruppi sanguigni con altri primati e tutti li hanno ereditati da un antenato comune vissuto milioni di anni fa. Lo dimostra l'analisi genetica dei gruppi sanguigni che confronta quelli umani con quelli di altri primati, come oranghi, gibboni, macachi e babbuini. Lo studio, coordinato dall'Università di Chicago, è pubblicato sulla rivista dell'Accademia americana delle scienze (Pnas). I ricercatori guidati da Laure Segurel hanno scoperto che i gruppi sanguigni sono comparsi per la prima volta in un antico antenato comune e si sono mantenuti per milioni di anni nell'uomo e nei gibboni, così come nelle scimmie del Vecchio Mondo. Questo cammino evolutivo avrebbe portato oggi a strane “parentele” di sangue: nel piccolo tratto del genoma che decide l'appartenenza al gruppo sanguigno, infatti, un uomo con gruppo sanguigno A risulta più simile ad un gibbone di gruppo A che ad un altro uomo di gruppo sanguigno B.

Un antenato comune tra l'uomo e i gibboni – Questa scoperta mette quindi in dubbio la vecchia teoria secondo cui i gruppi sanguigni si sarebbero evoluti indipendentemente in ciascuna specie di primati fino ad arrivare a convergere e mostrare le attuali similitudini. Il gruppo sanguigno (A, B, AB, O) è una caratteristica propria di ciascun individuo ed è scritta nel Dna. L'appartenenza a un gruppo piuttosto che ad un altro dipende dalla presenza sui globuli rossi di specifiche molecole, chiamate “antigeni”, che scatenano la produzione di anticorpi da parte del sistema immunitario quando gruppi sanguigni diversi vengono a contatto fra loro: per questo giocano un ruolo critico nel determinare la compatibilità in caso di trasfusione.

Gruppo A e Gruppo B risultano molto simili tra loro – L'antigene del gruppo A e quello del gruppo B, in particolare, sono dotati di una sequenza del tutto simile, ma differiscono per un unico “mattone”, ovvero per un solo aminoacido, e questo particolare si ripresenta identico anche nei nostri “cugini” primati, come nell'orango, nel gibbone, nel macaco, nel babbuino, ma anche in altre scimmie evolutivamente più lontane da noi.

23 ottobre 2012

http://notizie.tiscali.it/articoli/scienza/12/10/svelata-origine-gruppi-sanguigni-uomo.html


"Il cuore è la luce di questo mondo.
Non coprirlo con la tua mente."

(Mooji - Monte Sahaja 2015)