Rispondi a: Evoluzione dei Mammiferi e dei Primati

Home Forum SALUTE Evoluzione dei Mammiferi e dei Primati Rispondi a: Evoluzione dei Mammiferi e dei Primati

#52799
Richard
Richard
Amministratore del forum

Ecco quindi che se la selezione naturale, la pressione selettiva, non è quello che spinge letteralmente verso nuove nicchie gli organismi mutati, deve necessariamente esserci una causa per l’evoluzione che non può essere la mutazione casuale. Il concetto di “evolvibilità” è così quello che introduce una “abilità dell’organismo ad evolvere”, e sottolineiamo il termine “abilità“. Appare subito evidente che un’abilità è incompatibile con la casualità, facendo un semplice esempio possiamo dire che se un giocatore principiante fa un tiro a Golf e fa centro da una lunga distanza diciamo che è un “caso”, se invece lo fa un campione parliamo di “abilità”. Quindi l’abilità degli organismi ad evolvere deve risiedere in qualcosa che non è un casuale colpo di fortuna.

Ma non è tutto, il concetto è rafforzato dall’affermazione che si tratta di “meccanismi il cui fine è creare la variabilità genetica“, siamo quindi in presenza di una teoria secondo la quale esistono dei meccanismi finalizzati all’evoluzione, siamo in “presenza di “strumenti” molecolari specificatamente implicati nella produzione di mutazioni e riarrangiamenti“
http://www.enzopennetta.it/2013/05/pikaia-finalmente-riconosciuti-i-nostri-argomenti/