Rispondi a: Vaccinazioni pediatriche

Home Forum SALUTE Vaccinazioni pediatriche Rispondi a: Vaccinazioni pediatriche

#53691

Pyriel
Bloccato

[quote1237819173=deg]
Per riflettere.

Vaccinazioni: un dovere
più che un obbligo

Una sentenza del Tribunale dei minori di Napoli riapre una discussione mai sopìta

Sono una associata alla Federazione del Comilva (Coordinamento del movimento italiano per la libertà delle vaccinazioni). Ho appreso che il Tribunale dei Minori di Napoli ha emesso un decreto per la vaccinazione di una bimba non vaccinata per scelta. Ritengo tale provvedimento inaudito, in quanto la vaccinazione non è un trattamento sanitario coercibile.
Ester Dedé Bergamo

Una questione che ritorna, periodicamente, nelle lettere dei nostri lettori, alle quale cercheremo di rispondere con chiarezza. Io sono convinto che sia giusto e opportuno vaccinare i bambini. Non perché lo penso io, ma perché so che così la pensa la quasi totalità dei pediatri, che, so per certo, non sono tutti al soldo delle multinazionali che producono i vaccini (come sostengono gli oppositori). Io sono convinto che i vaccini abbiano salvato milioni di vite e invito ad appoggiare tutte le iniziative che si propongono come obbiettivo di vaccinare i bambini del Terzo mondo e salvare altri milioni di vite. Aggiungo anche, a proposito dei presunti rischi dei vaccini, che è recentissima la pubblicazione su Pediatrics di uno studio che esclude che danni neurologici (all'origine per esempio dell'autismo) siano provocati dai conservanti al mercurio presenti in alcuni vaccini. Così come già da tempo è stata esclusa la sospetta correlazione con la sclerosi multipla.

Ciò detto, ritengo sia giusto si esca, prima o poi, dall'equivoco dell'obbligo alla vaccinazione. Io non so per quale misterioso motivo la signora che ci scrive e i genitori del bambino di Napoli non vogliano vaccinare i figli. Però devo ammettere che sul piano strettamente giuridico hanno qualche ragione. Perché così, come ricorda nella sua lettera chi ci ha scritto, è orientata la legislazione europea. E perché, infatti, alcune regioni italiane (prima il Veneto) hanno abolito il concetto di obbligatorietà.

Agli oppositori dei vaccini però vorrei chiedere: le scuole e le comunità devono o no accogliere i bambini non vaccinati? E in secondo luogo: sono d'accordo che lo stesso diritto a non vaccinarsi valga anche per i bambini immigrati? Da parte mia penso semplicemente che le vaccinazioni non debbano essere un obbligo, ma un dovere.
22 marzo 2009 http://www.corriere.it/salute/09_marzo_22/vaccinazioni_obbligo_dovere_0bb79890-16d7-11de-a7e8-00144f486ba6.shtml
[/quote1237819173]

Pericolosi sono proprio i vaccinati per i non vaccinati, in quanto portatori sani, dunque asintomatici, nel periodo d'incubazione.