Rispondi a: I benefici (dimenticati) dell’esposizione solare

Home Forum SALUTE I benefici (dimenticati) dell’esposizione solare Rispondi a: I benefici (dimenticati) dell’esposizione solare

#54973

Medico omeopata
Partecipante

[quote1246984109=farfalla5]
ma per esempio se ci manca la vit D non si potrebbe prenderla come integratore…???? o non è la stessa cosa….cioè, i raggi del sole…????
[/quote1246984109]

Concordo nell'importanza del sole nella cura e nella prevenzione di molte malattie.

Niels Finsen ricevette nel 1903 il premio Nobel per la medicina proprio per le sue scoperte sulla fototerapia. Egli era così convinto della potenza curatrice del sole che arrivò a creare delle vere e proprie “cliniche del sole” in cui gli ammalati venivano esposti alla luce solare, secondo una particolare metodologia, e guarivano così da malattie molto gravi come la tubercolosi deformante, il vaiolo e il lupus. Egli fece molti esperimenti in cui dimostrò chiaramente le proprietà antimicrobiche della luce solare.

La luce solare possiede un'infinità di effetti positivi, non esiste cura migliore per l'osteoporosi tant'è che io lo consiglio a tutte le mie pazienti insieme alla cura omeopatica: almeno 20-30 minuti al dì di esposizione di braccia e viso togliendo subito qualsiasi integratore o farmaco.
Gli integratori non sono assolutamente paragonabili al sole, non si conoscono infatti i dosaggi precisi di calcio o vitamina D di cui abbiamo bisogno (ci sarebbero un'infinità di variabili da prendere in considerazione) e l'eccesso di calcio può depositarsi nelle arterie e nel cervello in maniera pericolosa. Esponendosi al sole invece l'organismo è in grado da solo di assicurarsi la quantità di vitamina D e di calcio a lui necessaria con una precisione irraggiungibile per l'uomo.

http://www.corriere.it/salute/reumatologia/09_giugno_01/sole_protegge_ginocchia_09c4e41e-4e7e-11de-be80-00144f02aabc.shtml

Come al solito, più l'uomo si avvicina alla natura e meglio è.