Rispondi a: Scimmie ogm di seconda generazione

Home Forum SALUTE Scimmie ogm di seconda generazione Rispondi a: Scimmie ogm di seconda generazione

#55217
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1259082052=Richard]
Ma se entri nell'idea che la vita sia un campo, questo spiega molte cose strane. Per esempio, sono state fatte molte ricerche sull'insetto della frutta Drosophila, in cui hanno alterato il DNA in modo che non si formassero gli occhi, un mutante senza occhi. Non importa quello che fanno per modificare il DNA della Drosophila, dopo cinque generazioni gli occhi tornano.

Un'altra pianta è stata usata in laboratorio per 25 anni, hanno sperimentato sulla pianta e non importa cos'abbiano fatto al DNA per farlo mutare, il 25% del tempo queste piante lo usano per correggere il proprio DNA. Questo significa che l'idea dei semi terminator e dei campi geneticamente modificati, non potrà avere successo, perchè la natura può correggersi da sola e correggere gli errori nel DNA.

Andiamo oltre con Dan Burisch, (che voi avete intervistato), lui parla del progetto Lotus in cui avete un cristallo di silicone come quarzo, ci mettete dell' acqua distillata e mettete tutto in un'autoclave, non c'è modo per cui si possa contaminare. Colpitelo con un poco di elettricità e inzia a crescere qualcosa nell' acqua! Questo è stato fatto dallo scorso secolo, nel 1900.
http://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.214

La vita è un campo, l' energia attorno a noi, che sottointende alla materia. Non energia elettromagnetica, campi torsionali di energia più profondi.

Questa è l' energia della coscienza; l' energia che mi permette di essere psichico e pensare cosa pensa un altro dopo che i suoi pensieri entrano nella mia mente, l' energia della fonte, l' energia del tempo. Il tempo non è invariabile. Il tempo è localmente variabile e questa è una delle cose che inizi a imparare.


[/quote1259082052]
Una questione chiave sull'origine di molecole biologiche come il DNA e l'RNA riguarda il modo in cui esse possano essersi formate miliardi di anni fa a partire da precursori semplici. Ora uno studio effettuato da ricercatori italiani dell'Università “Sapienza” di Roma e dell'Istituto di biologia e patologia molecolari del CNR pubblicato sul “Journal of Biological Chemistry” (Generation of Long RNA Chains in Water) è riuscito a ricostruire i primi passi evolutivi di questo processo, generando lunghe catene di RNA a partire da singole sub-unità in un ambiente acquoso.

Fra i ricercatori è diffusa la convinzione che l'RNA sia stata una delle prime molecole biologiche a fare al sua comparsa, ben prima delle proteine e del DNA. Tuttavia finora i tentativi di ricreare la formazione di RNA da molecole prebiotiche semplici – quali quelle che potevano essere presenti sulla Terra miliardi di anni fa – avevano avuto scarso successo…
http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/La_nascita_dell_RNA_primordiale/1341080

———–

Abstract

The synthesis of RNA chains from 3′,5′-cyclic AMP and 3′,5′-cyclic GMP was observed. The RNA chains formed in water, at moderate temperatures (40 to 90 C), in the absence of enzymes or inorganic catalysts. As determined by RNases analyses, the bonds formed were canonical 3′,5′-phosphodiester bonds. The polymerizations are based on two reactions not previously described: (1) oligomerization of 3′, 5′-cGMP to circa 25 nucleotides-long RNA molecules, and of 3′,5′-cAMP to 4-to-8 nucleotides-long molecules. Oligo As further extended by reciprocal terminal ligation to yield RNA molecules up to more than 120 nucleotides-long. (2) Chain extension by terminal ligation of newly polymerized products of 3′,5′-cGMP on pre-formed oligonucleotides. The enzyme- and template-independent synthesis of long oligomers in water from prebiotically affordable precursors approaches the concept of spontaneous generation of (pre)genetic information.

http://www.jbc.org/content/early/2009/10/02/jbc.M109.041905

La catena RNA si è formata in acqua a temperature moderate (40-90°C) in assenza di enzimi o catalizzatori inorganici..
La sintesi enzimatica e del modello di lunghi oligomeri in acqua da precursori accessibili si avvicina al concetto di generazione spontanea di informazione (pre)genetica.

:ummmmm: