Rispondi a: Guerra al cancro – fallimento totale?

Home Forum SALUTE Guerra al cancro – fallimento totale? Rispondi a: Guerra al cancro – fallimento totale?

#55517
Richard
Richard
Amministratore del forum

https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.3093
[youtube=400,333]eltvplayer.swf

Un canale ionico è una glico-proteina trans-membrana (cioè attraversa la membrana cellulare) che permette il passaggio di determinati ioni dall'esterno all'interno della cellula o viceversa. I canali ionici sono selettivi per una o poche specie ioniche.
http://it.wikipedia.org/wiki/Canale_ionico

Ion Channels and Cancer
Abstract Membrane ion channels are essential for cell proliferation and appear to have a role in the development of cancer. This has initially been demonstrated for potassium channels and is meanwhile also suggested for other cation channels and Cl− channels. For some of these channels, like voltage-gated ether à go-go and Ca2+-dependent potassium channels as well as calcium and chloride channels, a cell cycle-dependent function has been demonstrated. Along with other membrane conductances, these channels control the membrane voltage and Ca2+ signaling in proliferating cells. Homeostatic parameters, such as the intracellular ion concentration, cytosolic pH and cell volume, are also governed by the activity of ion channels. ..
http://www.springerlink.com/content/p7p0476844872801/

Sigma Receptors and Cancer
Possible Involvement of Ion Channels
Ebru Aydar, Christopher P. Palmer and Mustafa B. A. Djamgoz

Department of Biological Sciences, Sir Alexander Fleming Building, Imperial College, London, United Kingdom
http://cancerres.aacrjournals.org/cgi/content/full/64/15/5029

Quei cancelli elettrici che regolano le cellule

Sono i canali ionici, che si aprono e chiudono in presenza di molecole di diverse dimensioni e carat
http://www.molecularlab.it/news/view.asp?n=203
BIOLOGICAMENTE parlando, siamo fatti di cellule, geni e DNA. Ma molti nostri meccanismi sono «elettrici» e i canali ionici sono la loro componente fondamentale. Il 10 dicembre metà importo del premio Nobel 2003 per la chimica andrà a Roderick MacKinnon, 47 anni, per avere fatto luce “sulla struttura e il meccanismo dei canali ionici”…
…..
MacKinnon, invece, voleva “vedere” il canale e ben presto capì che l'unica via da imboccare era la cristallografia ai raggi X, una tecnica che permette di «vedere» le strutture molecolari. Ma i canali ionici, essendo proteine di membrana, erano considerati dai cristallografi tra le molecole più difficili, se non impossibili, da cristallizzare. Nel 1996 MacKinnon accettò l'invito di spostarsi alla Rockefeller University (New York), che gli diede carta bianca sulla ricerca da perseguire e uno straordinario finanziamento, sostenuto anche dall'Howard Hughes Medical Institute.