Rispondi a: KRYON

Home Forum MISTERI KRYON Rispondi a: KRYON

#5617
farfalla5
farfalla5
Partecipante

La Fine della Storia
Kryon canalizzato da Lee Carroll

Seattle, Washington – 20 Novembre 2010
Canalizzazione dal vivo

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
Le informazioni qui sotto riportate sono gratuite e disponibili per essere stampate, copiate e distribuite a piacere.
Il loro copyright, comunque, ne proibisce la vendita in qualsiasi forma tranne che per l’editore.

Per facilitare il lettore, questa canalizzazione è stata “ricanalizzata” [da Lee e Kryon] e adattata per una miglior comprensione.
Spesso ciò che succede dal vivo ha in sé un’energia che veicola una particolare comunicazione che la pagina scritta non è in grado di rendere.
–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Da Lee Carroll – All’inizio di ogni canalizzazione si afferma che si tratta della trascrizione di una canalizzazione dal vivo “adattata” da Kryon per la forma scritta. Si tratta di una cosa usuale per i canalizzatori perché ciò che avviene oralmente è solo il punto di partenza di una canalizzazione che va “ampliandosi” nella trascrizione. Talvolta la registrazione audio è semplicemente il “seme” di maggiori informazioni e ciò lo si deve alla limitazione temporale e alla diversità tra ascoltare e leggere.

E' proprio così per questa canalizzazione molto intensa che illustra come la storia umana sta cambiando. Kryon ha aggiunto un 20% di informazioni in più rispetto all’evento dal vivo. Quindi, se pensate che le trascrizioni siano uguali alle canalizzazioni dal vivo, dovrete ripensarci! Vanno bene entrambe. Ora godetevi questo messaggio di Kryon ricco di stimolanti informazioni sul futuro che abbiamo davanti a noi… qualcosa che solo gli storici stanno vedendo con chiarezza. E si tratta di qualcosa che stiamo aspettando da tempo… l’unificazione dell’Umanità

Salve miei cari, Io sono Kryon del Servizio Magnetico… e ogni volta lo ripeto. Significa che se sul pianeta c’è qualcosa di multidimensionale che è ancora mal compreso, questo è il magnetismo. Non compreso significa una cosa e mal compreso un’altra. Il magnetismo è un attributo quantico della vostra realtà ed anche uno dei pochi che si inserisce nella vostra vita quotidiana, proprio come me che in modo quantico sono al vostro servizio, e disponibile come lo è lo Spirito.

Rilassatevi un momento. Il messaggio di oggi è multisfaccettato e potente. Parlerà di storia e in esso ci sono molte cose da leggere, al di là delle parole che si diranno qui. Sto parlando a un pubblico ben più largo di quello presente in questa sala. Ci sono ora molti che stanno ascoltando e leggendo questo messaggio. Conosco gli occhi potenziali che si poseranno su questa pagina, e le orecchie che lo ascolteranno. Ed anche se voi qui siete un centinaio o quasi, sono migliaia ad ascoltarlo. Per me lo stanno ascoltando adesso. Per me lo stanno leggendo adesso.

Il titolo del messaggio di oggi è “La fine della storia” e non è un messaggio di morte. Lo potete prendere in modo lineare o quantico. Preso in modo lineare, il titolo potrebbe spaventarvi perché suona come la fine del tempo. Preso in modo quantico, noi ci riferiamo come alla fine di un’energia storica. Sul pianeta sta avvenendo un cambiamento e torneremo su questa affermazione alla fine del messaggio. Dirlo in modo corretto e appropriato potrebbe offendere qualcuno in quanto si tratta di un’energia storica congenita per quelli di voi cui è stato insegnato a pensare in un certo modo. Vi chiedo, quindi, di essere pazienti e di unirvi a me mentre vi do questo mio messaggio.

Desidero portarvi indietro nel tempo e spiegarvi alcune cose, mostrarvi un quadro che si muove nel corso di periodi storici. Voglio portarvi al tempo di Abramo, il padre del monoteismo. Parliamo di Abramo perché è con lui che in realtà inizia la storia di ciò che si potrebbe chiamare il moderno credo spirituale, poiché è in tali termini che il mondo lo considera. Oh, c’è stata molta gente prima di lui, e alcuni di voi lemuriani sanno di cosa sto parlando. Sulla Terra Abramo rappresenta il padre delle maggiori religioni del pianeta, quindi voglio raccontarvi la storia di ciò che successe e desidero che stiate particolarmente attenti.

abramo, il padre degli ebrei

Voglio onorare Abramo, nato ad Ur, nella terra che fa ora parte del moderno Iraq, e voglio onorare i suoi figli, non tutti nati da Sara. Quello di cui voglio parlare è Ismaele. Abramo è ebreo… il grande profeta ebreo. Ismaele è suo figlio. Non si può dire che Ismaele non fosse ebreo e lo è anche a tutt’oggi. Ismaele nacque a Ebron. Così, per di più, è molto israeliano. Ismaele è un ebreo.

Ora qualcuno lo potrebbe contestare, per come la discendenza ebraica viene calcolata dagli uomini [via materna]. Solo che lo Spirito guarda il DNA e il lignaggio Akashico, quindi – spiritualmente – Ismaele è ebreo. Arrivò per far parte della stirpe degli ebrei.

Fin dall’inizio perse, per motivi politici, il favore del popolo ebraico. Poi Ismaele divenne l’antenato di tutti gli arabi… il padre dell’Arabia. Si potrebbe considerare, quindi, che gli arabi abbiano lo stesso sangue degli ebrei, poiché in loro scorre quello di Abramo. Ma fin dall’inizio gli ebrei scacciarono Ismaele e così, pur avendo un solo Dio e il monoteismo, e condividendo i principi dell’amore di Dio e dell’unità di Dio, ci fu una divisione. La verità venne mischiata a delle non-verità e, ancor oggi, ci sarebbero miliardi di Esseri Umani che direbbero che fu Ismaele ad essere stato sul punto di essere sacrificato sul Monte del Tempio e non Isacco. E direbbero anche che egli non è ebreo.

Quindi, qual è la verità? Gli Esseri Umani non sono stati fatti per l’unità. A quei tempi, in un’energia più vecchia ed anche ai giorni in cui siete nati voi, l’energia era di separazione, non di unione. Questo è il motivo per cui noi la chiamiamo vecchia energia. Oh, ci furono uomini e donne sagge che ne sapevano di più, ma si trattava della vecchia energia che separa e divide, ed è la vecchia energia che ha creato le divisioni di odio tra milioni di persone che sono, in realtà, “tutti ebrei”.

lo splendido messaggio di unità di maometto

Vorrei parlarvi del profeta Maometto. Maometto è della stirpe di Ismaele, della discendenza di Abramo. Quindi, Maometto aveva sangue ebreo; quella era la sua origine e non necessariamente la sua cultura. Il suo lignaggio Akashico, tuttavia, era quello di Abramo. [Secondo il Corano, Abramo è il padre dell’Islam.]

Maometto incontrò più di una volta un essere angelico. Allora gli angeli parlavano all’umanità in modi 3D. Quanti di voi hanno notato che a quel tempo la maggioranza degli angeli che parlava agli Esseri Umani si rivolgeva agli appartenenti al lignaggio ebraico? Maometto, Mosè, Gesù e Abramo. Questo rientrava in una condizione storica che in parte rende il lignaggio degli ebrei importante per il nucleo stesso dell’Akasha dell’umanità. Già in passato abbiamo detto che “come vanno gli ebrei, così va la Terra”. Infatti, qui c’è una cosa importante da osservare e che presto cambierà. Per voi, “Ebrei” sono tutti coloro che vivono in Medio-Oriente.

L’informazione che l’angelo diede a Maometto fu: «Unifica gli arabi e dai loro il Dio di Israele.» Ed egli lo fece! Fu una bellissima informazione e venne successivamente trascritta dai suoi seguaci. Parlava del grande amore di Dio e dell’unità dell’uomo. Il profeta Maometto fu un unificatore, non un separatista.

Molto prima di Maometto ci fu Gesù, Gesù l’ebreo, che divenne responsabile di ciò che oggi si chiama cristianesimo. Tutti i suoi discepoli erano ebrei. Pietro il pescatore, la Pietra, che diede inizio alla chiesa cristiana, era ebreo. Vi stiamo dicendo tutte queste cose per ricordarvi l’unità che è presente in esse. Non c’è forse un motivo per cui, carissimi, i 12 strati del DNA hanno un nome ebraico? È in onore dei maestri e del lignaggio, compreso quello di Maometto, Ismaele, Isacco, Abramo e di Gesù. Tutti loro condividono la lingua spirituale originaria [l’ebraico].

«Oh – potreste dire – prima ci fu il sumero e prima ancora il lemuriano. Ci furono il sanscrito e il tamil, e molte altre lingue più antiche.» Giusto, ma noi stiamo parlando di una lingua di oggi, una con cui potete relazionarvi, che ha potere e che è tuttora parlata dalla discendenza dei maestri che hanno camminato sul pianeta.

Quindi, cos’ha fatto l’umanità di tutto questo? Cos’ha fatto di tutte le sacre informazioni date da questi maestri ebrei? Sono entrati in guerra, perché gli Umani separano le cose, non le mettono insieme. Eccoci ora qui con un bellissimo Dio creatore di tutto ciò che c’è, con milioni di persone che credono proprio a tutto questo e che si combattono l’un l’altro sull’ideologia di ciò che Dio ha detto, quale profeta è il migliore, e quale gruppo è favorito da Dio. Questa è una storia antica, vecchia di migliaia di anni, ma dimostra esattamente di che tipo è la vecchia energia.

è la natura umana?

Ora, qualcuno dirà: «È la natura umana.» Ecco, questo è ciò che succede quando gli Umani ripetono continuamente a se stessi che questa è l’energia della storia, la solita zuppa di una natura Umana che non cambierà mai. È così, si ripeterà ancora e ancora, dicono. Io sono qui a dirti, carissimo, che la storia non finirà perché succederà qualcosa sul pianeta, ma finirà la vecchia energia storica. Finirà la vecchia natura Umana, perché c’è un’evoluzione.

insegnare a odiare fin dalla nascita

Oggi, su questa Terra, a molti che nascono in Israele viene insegnato fin dalla nascita a provare avversione e a non fidarsi di chi sta loro vicino. In questo tempo della storia della Terra, viene insegnato a chi sta vicino agli ebrei a odiarli. Li si istruisce con molta cura. Contro ogni logica, sono orgogliosi di questa separazione perché è in ballo il lignaggio dei loro antenati e vogliono seguire i loro protocolli storici. Vogliono restare separati. Tuttavia, io voglio dirvi che ciò sta cambiando. Oh, sta veramente cambiando! Sta cambiando dove non ve l’aspettate. Sta cambiando a Gerusalemme. Sta cambiando in Iran. I figli si stanno risvegliando e chiedono: «Ripetimi perché dovrei odiarli. Che cosa hanno fatto, e quando? Non sono stati loro, sono stati i loro antenati. Quelli che sono qui adesso non hanno partecipato. Ripetimelo, perché per me non è così.»

I genitori scuotono la testa e rispondono: «Fa’ come ti diciamo noi, perché la tradizione e la storia ci dicono che sono nostri nemici e lo saranno sempre.» E i figli rispondono: «No, non lo farò e non lo farà neppure chi mi sta vicino.» Lentamente, ciò sta facendo la differenza sul pianeta e non viene notato. I vostri media non sanno cosa fare di questa nuova energia e sembra che non abbiano niente da riferire. Sono bloccati nella vecchia natura Umana, dove a fare notizia sono le cose che separano e non le cose che uniscono. Eppure questa è una delle energie più forti che si possono vedere oggi sul pianeta. Io sono qui a dirvi che ciò è vero, e si potrebbe dire che sta succedendo di nascosto. Oh, ci sono altre cose che di cui voglio parlarvi.

il modello c’è – l’unità funziona

Parliamo dell’Europa: l’Europa occidentale e orientale. Osservate la storia. Vorrei che osservaste la storia degli europei. Cosa sapete? Cosa studiate a scuola dell’Europa, americani? Dovete imparare tutte quelle date e quei fatti. Vivete in un paese che ha appena 200 anni e dovete memorizzare tutte quelle battaglie, i nomi dei conquistatori, e le caratteristiche di quegli eserciti vecchi di centinaia d’anni! Il 1400, il 1300… agli occhi di questo secolo sembrano secoli in cui ci si conquistava continuamente l’un l’altro. Si facevano guerra l’uno con l’altro come il movimento delle onde dell’oceano, sempre e in modo prevedibile. Quando si stancavano di farlo tra di loro, andavano alla conquista di altri continenti. La sola piccola Spagna conquistò tutta l’America del Sud e del Centro, arrivando a toccare il Nord America. Sono in milioni oggi a parlare lo spagnolo dal loro arrivo.

Le armate di Napoleone dilagarono per tutta l’Europa come le acque di un fiume che scorre e tutto conquista lungo il suo percorso. Ci sono oggi alcune città europee che ancora non sanno a quale nazione appartengono! E questo perché i confini sono spesso cambiati! Ora, questa è storia. Rifletteteci sopra. Eppure c’è chi dirà: «È proprio degli uomini, creano confini e culture e fanno la guerra. È la natura Umana.»

Questa nuova energia ha iniziato ad arrivare cinquant’anni fa. Oh, gli allineamenti procedono lentamente, caro Essere Umano, ma essa era qui. Iniziò allora. Cinquant’anni fa in Europa successe qualcosa di cui non avete sentito parlare molto a quei tempi. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, alcuni brillanti pensatori si riunirono e dissero: «Se non creiamo qualcosa di diverso e fuori dagli schemi del modo di pensare attuale, tutto questo succederà ancora perché è questo che facciamo: gli uomini fanno la guerra. » Anche la giovane nazione americana fu coinvolta in quella guerra. L’America stessa quasi si divise in due per questo, perché è ciò che gli uomini fanno: dividere. A quegli uomini saggi fu evidente che dovevano tentare qualcosa, qualcosa che potesse funzionare, qualcosa che unisse invece di separare. E così ebbero un’idea. Vi dirò quale fu.

Si dissero: «E se riunissimo quante più nazioni possibili al fine di accordarsi a diventare un insieme di “stati membri”? Se incominciamo ora e un po’ per volta, alla fine riusciremo ad avere un sistema dove commerciare tra noi senza più confini, punti di controllo e passaporti. Tutte le culture e ogni nemico di un tempo commercerebbero insieme e affinché ciò accada si dovrà avere anche una moneta comune. Gli Stati Uniti ci mostrano che la cosa funziona. In Europa non ci saranno più guerre tra nazioni. Sarà impossibile, poiché sarebbero tutti alleati economicamente.»

Naturalmente, furono derisi! Tutti quelli che sentivano parlare di questo progetto dicevano che non si poteva fare e che c’erano troppe questioni da risolvere. Chi si opponeva diceva: «No, no, no. Non si farà. Abbiamo culture troppo diverse. Ci sono delle monete forti e altre deboli. Ci sono troppe obiezioni. Attraversare i confini da una nazione all’altra senza controlli alle frontiere? Non funzionerà. Chi credete di essere per proporre qualcosa di tal natura?» E chi pensava avanti rispondeva: «Noi siamo unificatori e pensiamo che sia una buona idea, ci renderà forti e non ci sarà più guerra.» Ciò avvenne due generazioni fa, cinquant’anni fa.

Oggi avete una Comunità Europea di stati. Sono sempre di più, e si è ben superato il loro numero iniziale. Alcune sono in “lista” per essere accettate! Non ci sono più frontiere e controlli e la moneta che si chiama Euro è la valuta più forte della Terra, anche più forte della vostra. Ora, voglio dirvi com’è stato fatto. Si è trattato di un cambiamento di coscienza che cominciò a svilupparsi cinquant’anni fa. Nel corso di due generazioni permise ai liberi pensatori di unificare cose che non erano mai state unificate prima. Il risultato? Questi paesi non si conquisteranno più l’un l’altro perché la “storia” terminò in quel momento. Diedero inizio a un nuovo paradigma per l’Europa che non era mai stato conosciuto prima dall’uomo. In quelle aree la vecchia storia si è conclusa e non si ripeterà.

Chi vive nel vecchio Blocco Orientale dell’Europa, dove, ancora oggi, c’è molto poca unità, dirà: «La storia si ripeterà. Noi siamo sue vittime. È solo questione di tempo.» Ma non tutti la pensano così. C’è chi sta iniziando a sentire un’unione spirituale nella propria cultura di cui prima non era permesso parlare. Quindi loro stessi sono dei liberi pensatori, fuori dagli schemi del vecchio paradigma. E questo è nuovo.

Ci sono persone che si mettono in podio, sul pulpito, proclamando: «La storia è finita. È la fine della sofferenza. È la fine delle dittature. È la fine per chi ci vuole abbassare. Ecco, è l’inizio della scoperta di chi siamo.» E anche se non lo dicono con queste precise parole, queste persone stanno scoprendo il creatore dentro di sé, cioè l’unità di Dio. Quindi, qui si chiude il cerchio con ciò che l’angelo disse a Maometto, non è così? Poiché l’unità era la chiave per la pace, e lo è ancora. È un principio sacro e non cambierà mai.

Chi avrebbe pensato che sarebbe accaduto? Gli Stati Uniti sono quello che sono perché duecento anni fa i fondatori dissero: «Tentiamo di riunire le nazioni senza frontiere fisiche come non è mai stato fatto in passato. Un’unione, gli Stati UNITI d’America.” Oh, è stato un vero test, ma gli unificatori hanno vinto. Ed è questo il motivo per cui questo paese è ciò che è, ed è riconosciuto e rispettato per ciò che è e ciò che ha fatto. È giovane, ma rappresenta la nuova energia.

La vostra Dichiarazione d’Indipendenza è stata canalizzata, lo sapevate? È il risultato dello sforzo collettivo canalizzato da coloro che si rivolsero a Dio per aiuto. Andate a leggerla e percepite ciò che di sacro c’è in essa, perché essa unisce e non separa.

il sud america e la nuova energia

Il Sud America sta iniziando a considerare la stessa cosa. Il mio partner ci è appena stato e io gli ho mostrato l’energia del futuro potenziale di quella terra.

Vorrei illustrarvi la storia del Sud America. Ci fu un tempo in cui ogni singola nazione aveva un dittatore. Meno di quindici anni fa le loro economie crollarono e la loro valuta era priva di valore. Problemi, conflitti e uccisioni erano la norma. Spietati signori della droga uccidevano apertamente per le strade e c’era corruzione ovunque. Anche i politici creavano paura e molti sparivano nel giro di una notte, senza essere mai più visti. Oggi non è più così. Oggi c’è una crescente stabilità man mano che un paese dopo l’altro apporta una nuova energia positiva e stabile nella propria cultura. E allora, senza l’intenso sforzo di un leader o una direttiva multi-nazionale, come avrebbe potuto esserci questo cambiamento in soli quindici anni?

È rimasto un solo dittatore in tutto il continente. Cosa sta succedendo? Se vi sembra incredibile, c’è nell’aria qualcosa di cui non avete ancora sentito parlare ma di cui stanno discutendo ora, così vorrei dirvi cosa stanno pensando: «E se eliminassimo le frontiere tra questi paesi?» Vi suona familiare? Ne stanno parlando. Nelle stanze dove non c’è nessuno per raccontarlo, stanno dicendo: «Che ne dite di un piano in cui alla fine si avrà una moneta unica dalla Colombia al Cile? Potremo essere forti e uniti.» Carissimi, sono qui a dirvi che la cosa è in corso e forse non ci vorranno cinquant’anni. Presto quell’unico dittatore non ci sarà più e l’unificazione avrà inizio.

C’è un cambiamento in atto sul pianeta.

l’africa

Vi dirò cos’altro sta accadendo che non sapete: l’inizio dell’unità degli stati africani. Presto questo continente avrà ciò che non ha mai avuto. Quando questo continente sarà guarito e non ci saranno più l’AIDS e altre gravi malattie, la gente avrà ciò che avete voi. Vorranno case e scuole, e un’economia che funzioni senza corruzione. Non ci saranno più leader ottusi che uccidono la loro stessa gente per il potere secondo quella che da generazioni è definita la “storia africana”. Ci sarà presto la fine di questa “storia africana” ed emergerà un nuovo continente.

Sappiate che la forza non verrà dalle solite aree, perché è in fermento una nuova leadership. C’è tantissima terra e la gente è ora davvero pronta, sarà una delle economie più forti del pianeta entro due generazioni più vent’anni. E ciò avverrà grazie a quei pochi che avranno un’idea unificatrice. Questi sono i potenziali del pianeta e la fine della storia come la conoscete voi.

Fra circa settant’anni ci sarà un leader di colore che porterà il continente africano verso la pace e l’abbondanza. Non sarà un presidente, ma un pianificatore e un pensatore economico rivoluzionario. Lui, e con lui una donna forte, estenderanno questo piano a tutto il continente. Uniranno. Questo è il potenziale e questo è il piano. L’Africa risorgerà da secolari ceneri di malattia e disperazione e creerà una forte economia di fatto, in cui i lavoratori produrranno bene e al passo con i tempi. Pensate che la Cina sia forte dal punto di vista economico? La Cina fa quello che fa, gravata dalla segretezza e dai condizionamenti delle vecchie modalità della sua stessa storia. Per quanto vasta, alla fine si troverà a competere con l’Africa, una terra di liberi pensatori e in rapido cambiamento. La Cina avrà un temibile concorrente, un concorrente che non ha barriere culturali a sviluppare uno spirito Umano libero.

Sono le vecchie anime che sono là quelle che cambieranno il futuro del pianeta, proprio come a modo vostro lo state facendo voi oggi. Oggi voi combattete le tenebre della coscienza con la vostra luce e una delle ultime battaglie di religione. È per questo che siete qui, per accendere la luce sul pianeta con i vostri pensieri pieni di compassione. È questa l’opera degli Operatori di Luce.

la spiritualità nel nord america

In questo luogo che chiamate America ci sono più di 350 tipi di cristianesimo. C’è la storia di un unico Salvatore, ma molte idee su ciò che ha detto, ciò che intendeva dire e chi fosse. Ognuna di queste idee sembra diramarsi creando una nuova chiesa. Un Dio monoteistico soffre per essere stato compartimentalizzato in centinaia di parti.

Anche la storia della chiesa non è stata tutta una meraviglia, e Pietro, la Pietra, si rivolterebbe nella tomba se conoscesse la storia della sua chiesa. Ci fu un tempo in cui i cristiani andavano in villaggi che bruciavano e saccheggiavano perché gli abitanti non credevano nel loro salvatore. Fu durante l’Inquisizione Spagnola. Erano dei terroristi! Lo dovete ascoltare, carissimi, e non intendo turbare le vostre emozioni ma vi dirò questo: prima di etichettare un qualsiasi credo spirituale come ‘male’, dovreste dare un’occhiata alla storia. Anche i cristiani lo fecero, fin dagli albori. Anche gli ebrei lo fecero, e così pure i musulmani. I figli fondamentalisti radicali di Abramo si sono fatti la guerra l’un l’altro per secoli. È quello che gli Umani fanno.

L’umanità fa così. Divide. Va alla guerra per Dio. Si separa incasellandosi quando l’energia creatrice è un’unica energia! Sono qui a dirvi che si sta arrivando alla fine di questa storia perché il parametro della ‘natura dell’Uomo’ sta iniziando a cambiare e i bambini lo sanno! Cominciano a vederlo e mettono insieme le cose. Vedete, c’è un cambiamento in corso sul pianeta.

internet – il primo strumento di unificazione globale

Ora vi parlerò di una cosa su cui pochi hanno riflettuto: cosa pensate che sia internet, storicamente parlando? Abitanti di tutti i paesi della Terra possono comunicare tra loro senza frontiere elettroniche. I giovani di ogni nazione possono vedersi, parlarsi ed esprimere opinioni. Non importa cosa un paese faccia per sopprimere la cosa, loro lo fanno ugualmente. Stanno mettendo insieme un network di coscienze, di unità, di coscienza multi-culturale. E durerà. Fa parte della nuova energia. I giovani lo sanno e stanno andando in quella direzione.

Più di dieci anni fa vi ho dato una profezia, vi ho detto che sarebbe arrivato il giorno in cui “tutti avrebbero parlato con tutti e, quindi, non ci sarebbero più state cospirazioni”. La cospirazione si appoggia sulla separazione e la segretezza, qualcosa che si cela nel buio e che pochi conoscono. Avete visto i notiziari ultimamente? Cosa sta succedendo? È possibile che ci sia un nuovo paradigma che apparentemente va contro la storia?

la new-age

Poi c’è la New-Age. Vorrei parlarvi di ciò che dovette passare il mio partner vent’anni fa. In una delle aree ad ovest del vostro paese [gli USA] ci furono delle persone che etichettarono Kryon come il male del secolo. Il mio partner venne attaccato da alcune di queste persone rispettate e ben considerate nel mondo new-age. C’era un’energia che voleva fermarlo prima che scrivesse troppi libri, o che andasse alle Nazioni Unite con il suo messaggio. Erano tre anni che stava canalizzando e molti si organizzarono nel tentativo di screditare il suo messaggio. Il mio partner mi chiedeva in ginocchio: «Perché? Perché questi che scrivono libri sull’amore cercano poi di far fuori il lavoro di un altro?» Io gli risposi: “È ciò che gli Umani fanno. Credono che combattere e dividere serva alla sopravvivenza del loro lavoro. Poi gli dissi che non si sarebbero sempre comportati così e che sarebbe venuto il momento in cui fare tutto questo non sarebbe più rientrato nella coscienza dell’Umanità. E il motivo della sua presenza era favorire la nuova energia.

Se un arabo e un ebreo riescono a guardarsi, a vedere il loro lignaggio Akashico e vedere che la famiglia è una, c’è speranza. Se riescono a vedere che le loro differenze non richiedono che si uccidano l’un l’altro, allora qui c’è l’inizio di un cambiamento della storia. E questo è ciò che sta avvenendo ora. Tutta l’umanità, a prescindere dal credo spirituale, ha la colpa di essere caduta nella trappola storica della separazione invece che dell’unità. Ora è il momento di cambiare. Sta avvenendo un cambiamento.

il re saggio

Voglio portarvi al tempo di Salomone, un re molto saggio. È famosa la storia delle due donne che affermavano di essere la madre dello stesso bambino. Ciascuna supplicava Salomone di affidarle il bambino e toccava a lui risolvere la questione. Il re saggio, che sapeva come sarebbe andata a finire, ordinò che il bambino fosse tagliato a metà, così che ciascuna madre ricevesse mezzo bambino. Egli sapeva cosa sarebbe successo e così fu. Una delle madri, impallidendo all’istante, disse: «Dài il bambino all’altra donna.» Così Salomone seppe subito a chi apparteneva il piccolo. Era di colei che stava rinunciando a lui. Quella era la vera madre. Come lo sapeva? Perché la compassione è la cosa più saggia del pianeta e porta soluzione e unificazione. Questo dice tutto. È una compassione saggia, divina, femminile e di madre che sta percorrendo questa Terra, e la Kundalini si muove, letteralmente, da un continente all’altro mentre la Terra sente questo cambiamento.

In questo processo, qualcuno si sente disperatamente solo e non capisce. Se un computer avesse una coscienza, immaginate cosa proverebbe se lo spegneste per poi formattarlo. Perderebbe tutta la memoria di tutto ciò che ha fatto. È lo stesso ora con la coscienza Umana che si formatta a un diverso paradigma dove la storia non controllerà più quello che avverrà successivamente. È questo che state sentendo: soli, con una potenziale formattazione di paradigma che non ha più una storia da “natura umana”.

compassione e unità sono la nuova energia

L’energia del 2012 è con voi da sedici anni, mentre io sono qui, e resterà altri venti (secondo il calendario Maya). È così che funziona l’allineamento man mano che si sposta, letteralmente, nel centro dell’equatore galattico. La precessione degli equinozi [l’oscillazione della Terra] produce il suo effetto e voi entrate nel centro dell’allineamento, si tratta di una finestra d’esperienza di trentasei anni, non una centratura su una certa data del solstizio d’inverno. State già vivendo con questa energia e ormai da alcuni anni, cari new-ager.

Parliamo ora solo a chi è presente in questa sala; non a chi sta ascoltando e neppure a chi sta leggendo. Voglio parlare a chi è in sala. Voglio parlare a quelli che si trovano in questa energia. Voglio che andiate via da qui diversi da come oggi siete entrati. Voglio che andiate via con un’attivazione dell’aspetto angelico, che è il creatore in voi, che vi darà saggezza.

Non tutti qui credete a ciò che il canalizzatore fa, ma non importa. Ecco un test per voi, le vostre istruzioni del giorno: riuscite a vedere quelli che sono qui presenti come famiglia, anche se non siete d’accordo con loro? Li amate? Avete la scelta di lasciare questo luogo dicendo: «Ebbene, non andrò di nuovo a un incontro come questo! Sono tutti pazzi.” Oppure dicendo: «Non andrò di nuovo a un incontro come questo perché non sono d’accordo con loro. Ma mi piacciono e saranno sempre benvenuti nella mia casa. Se vogliono cenare con me, va bene. Posso scherzare con loro, starci insieme e stringergli le mani. Potrei anche sposarmi con uno di loro perché riconosco che c’è un solo Dio, un solo Creatore, e che lo abbiamo tutti dentro di noi. Non sono d’accordo, ma mi posso unire.»

Con questo arrivate a capire che le idee e le differenze tra voi non vi separano più. Esseri Umani, potete vivere insieme proprio come nazioni vicine senza frontiere? Le loro culture restano sempre uniche e il loro paese continua ad essere loro, ma stanno insieme in un piano più grande, un piano dove non si faranno più la guerra a vicenda. Non possono. La loro vita è legata gli uni agli altri. L’unificazione fa questo. Salomone lo sapeva e il segreto è la compassione.

Carissimi, lasciate questo luogo pieni di compassione reciproca. Quando siete a casa e accendete il televisore e vedete qualcuno con cui non siete d’accordo perché non ha le vostre stesse idee politiche, potete amarlo? Potete ugualmente vedere in lui il Creatore? Potete vederlo giocare una partita dove le cose in questo paese si dispongono affinché siate forzati a lavorare insieme nell’unità? C’è qualcuno di voi che lo vede? Forzati a lavorare insieme. Forzati a trovare un compromesso. Forzati all’unione, e non alla separazione. Quando lo vedrete nella politica, saprete che ciò è una realtà.

Questo è ciò che diciamo: fateci caso. La vecchia energia se ne va lentamente, ma arriverà il giorno in cui se ne sarà andata. Per questo ci potrebbe volere una generazione! Alcuni di voi dicono: «A quel tempo non ci sarò.» E io vi dico: «Oh sì, ci sarete» perché non vi perderete il finale! Non ci sarà energia di casa o energia angelica capace di trattenervi. Tornerete indietro e ci sarà una svolta decisiva più veloce di ogni altra della vostra storia spirituale, perché la storia non ha importanza, neppure la storia spirituale. Arriverete e ve ne andrete in fretta. Volete sempre ritornare sulla Terra, vecchie anime. È per questo che vi amiamo come vi amiamo.

Voglio lavare i tuoi piedi per quanto fai per il pianeta, vecchia anima. Cogli l’occasione di amare qualcuno, di vederlo in modo quantico, di vederlo come molti e non come uno. Guarda tutti gli Umani alla luce della loro relazione con il pianeta. Vedili importanti, come te. Sentiti uno con loro. Sai, su questo pianeta è in corso un cambiamento e sei tu a rappresentarlo.

Quando dico le parole “E così è” trattieni l’energia. Esci camminando secondo il tuo passo. Stai seduto un po’, se vuoi, e poi esci in silenzio. Che questo posto rimanga come un santuario fino al tuo ritorno. Quindi nessun applauso, nessun rumore: soltanto unità, soltanto amore gli uni per gli altri, soltanto pensare in modo quantico a ciò che questo pianeta ha davanti a sé, se tu lo vuoi, carissimo.

Ora, vi sentite diversi osservando i rompicapo che avete davanti a voi? Spero di sì. Sono tutti risolvibili, tutti.

E così è.

Kryon


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.