Rispondi a: Pandemia influenza suina

Home Forum SALUTE Pandemia influenza suina Rispondi a: Pandemia influenza suina

#56700
Richard
Richard
Amministratore del forum

e ora spiegatemi questa 🙂
http://italiasalute.leonardo.it/news2pag.asp?ID=2605

Prendere un po' di vitamina C, tutti i giorni, aiuta a prevenire opacità oculari e cataratta. Lo ha scoperto uno studio statunitense ospitato sulla rivista 'American Journal of Clinical Nutrition'.
In particolare, la vitamina C diminuirebbe il rischio di cataratta nelle donne sotto i 60 anni che ne hanno fatto uso regolare per i precedenti 13-15 e tale effetto preventivo non è da mettere in relazione con il fatto che la vitamina C sia contenuta nei cibi mangiati oppure venga assunta come integratore alimentare.
L'équipe della Tufts University, in sinergia con l'Università di Harvard, ha esaminato il consumo di vitamina C in 500 donne di età compresa tra i 53 e i 73 anni

. Le donne sono state intervistate sul loro comportamento alimentare e sottoposte a controlli della vista a partire dal '76,

registrando opacità corticali nel 34% dei casi. Un restante 39% presentava altre altre forme di cataratta, un terzo delle quali provocato da opacizzazione del cristallino in più punti. Nella maggior parte delle donne l'opacizzazione era così precoce che 'mascherava' eventuali altri disturbi di vista dovuti all'età.
Ma era sufficiente un consumo quotidiano di 362mg di vitamina C per abbassare del 57% il rischio di opacità corticale; inoltre, se la vitamina C veniva assunta come integratore per almeno un decennio, la probabilità di cataratta veniva ridotta del 60%. Lo studio ha scoperto che anche l'alfa e il beta-carotene, se assunti regolarmente, abbassano la probabilità di cataratta dell'80%. Ciò solo nelle donne non fumatrici, altrimenti l'effetto protettivo viene annullato.
Commenta l'articolo sul forum e iscriviti alla newsletter, riceverai ogni settimana le notizie più importanti per la tua salute.

puo essere che dopo una certa età o per particolare situazione metabolica una dose alta possa non essere ben gestita dall'organismo

Results: Some lenses had more than one opacity. No nutrient measure was related to prevalence of opacities in the full sample, but significant interactions were seen between age and vitamin C intake (P = 0.02) for odds of cortical opacities and between smoking status and folate (P = 0.02), {alpha}-carotene (P = 0.02), ß-carotene (P = 0.005), and total carotenoids (P = 0.02) for odds of PSC opacities. For women aged =362 mg/d was associated with a 57% lower odds ratio (0.43; 95% CI: 0.2, 0.93) of developing a cortical cataract than was an intake =10 y was associated with a 60% lower odds ratio (0.40; 0.18, 0.87) than was no vitamin C supplement use. Prevalence of PSC opacities was related to total carotenoid intake in women who never smoked (P = 0.02).
http://www.ajcn.org/cgi/content/abstract/75/3/540?maxtoshow=&HITS=10&hits=10&RESULTFORMAT=&fulltext=Tufts+University+harvard+cataract&searchid=1&FIRSTINDEX=0&sortspec=relevance&resourcetype=HWCIT