Rispondi a: Numeri

Home Forum MISTERI Numeri Rispondi a: Numeri

#5707
Richard
Richard
Amministratore del forum

qua leggo che il PHI corrisponde alla nota MI

When
A=432 *

http://goldennumber.net/music.htm

3/8 165 164.82 E Fifth 162 (Phi) 81 324

* A440 is an arbitrary standard. The American Federation of Musicians accepted the A440 as standard pitch in 1917. It was then accepted by the U.S. government its standard in 1920 and it was not until 1939 that this pitch was accepted internationally. Before recent times a variety of tunings were used. It has been suggested by James Furia and others that A432 be the standard. A432 was often used by classical composers and results in a tuning of the whole number frequencies that are connected to numbers used in the construction of a variety of ancient works and sacred sites, such as the Great Pyramid of Egypt. The controversy over tuning still rages, with proponents of A432 or C256 as being more natural tunings than the current standard.

Sette sono le note musicali:
do (ut), re, mi, fa, sol, la, si.
Nella notazione in uso nei paesi di lingua inglese e tedesca sono C, D, E, F, G, A , B (H in Germania).
http://it.wikipedia.org/wiki/Sette

———-

http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_CambioEra_05.htm
Argomentazioni Scientifiche dell'”Ottava” delle Dimensioni

————-

In “Iperspazio” [1], il dott. Kaku descrive la vita di un intraprendente giovane matematico indiano conosciuto come Srinivasa Ramanujan.

Le equazioni cui giunse Ramanujan sono ancora considerate le parti più importanti nella creazione del modello delle dimensioni superiori, incluso il numero di dimensioni che devono esistere. Se il modello dell’Ottava di Ra e delle antiche scuole dei misteri sono davvero accurate, allora la miglior prova matematica che potremmo mai sperare di trovare sarebbero le equazioni di Ramanujan aggiunte al fatto che debbano esserci otto dimensioni; e questo è esattamente quello che troviamo

. Ricordate, ora, che Ramanujan proviene dall’India, e questa è la terra in cui furono scritti tutti i testi Vedici, dal momento che era la località originale dell’Impero Rama. Ricordiamo anche che i testi antichi ci hanno già dato la soluzione dell’enigma di come possiamo integrare i cinque Solidi Platonici e la sfera in un’Ottava di otto geometrie. Il mistero diventa un po’ più oscuro solamente quando apprendiamo come Ramanujan abbia ottenuto queste informazioni: come scrive Kaku, “Ramanujan era solito dire che la dea di Namakkal gli aveva ispirato le formule in sogno”.

In “Iperspazio”, il dott. Kaku afferma quanto segue riguardo a quest’uomo eccezionale. Per noi non è importante capire ogni termine che Kaku usa, ma solo il messaggio generale che ci sta dando riguardo a quello che Ramanujan aveva scoperto:

“Srinivasa Ramanujan era l’uomo più strano di tutto il mondo della matematica, probabilmente dell’intera storia della scienza. Egli è stato paragonato a una supernova in esplosione, che illumina gli angoli più oscuri e profondi della matematica, prima di essere tragicamente stroncato dalla tubercolosi all’età di 33 anni, così come Riemann prima di lui. Lavorando in totale isolamento dalle principali correnti del suo campo, egli è stato capace di ridedurre tutto da solo 100 anni pieni di matematica occidentale. La tragedia della sua vita è che molto del suo lavoro è andato sprecato nella riscoperta di matematica già conosciuta. Disperse in tutte le oscure equazioni dei suo appunti ci sono queste funzioni modulari, che sono tra le più strane mai trovate…

Nel lavoro di Ramanujan [cioè le funzioni modulari], appare ripetutamente il numero 24 (8 x 3). Questo è un esempio di quelli che i matematici chiamano numeri magici, che appaiono in continuazione quando meno ce li aspettiamo, per ragioni che nessuno comprende. Miracolosamente, la funzione di Ramanujan appare anche nella teoria delle stringhe… Nella teoria delle stringhe, ognuna delle 24 modalità della funzione di Ramanujan corrisponde a una vibrazione fisica della stringa…

Quando la funzione di Ramanujan viene generalizzata, il numero 24 viene sostituito dal numero 8. Così, il numero critico delle superstringhe è 8 + 2, o 10. È questa l’origine delle 10 dimensioni. La stringa vibra in dieci dimensioni perché richiede queste funzioni generalizzate di Ramanujan (basate sul numero 8) per poter rimanere concordi. In altre parole, i fisici non hanno la più pallida idea del perché dieci e 26 dimensioni vengono evidenziate come la dimensione della stringa”.

[Ora leggete attentamente la prossima frase, e ricordate che questa veniva pronunciata da un’autorità scientifica istituzionale di alta reputazione:]

“È come se ci fosse un qualche tipo di profonda numerologia che si manifesta in queste funzioni che nessuno comprende…”

In ultima analisi, l’origine della teoria a dieci dimensioni è misteriosa quanto lo stesso Ramanujan. Quando dal pubblico viene chiesto il perché la natura possa esistere in dieci dimensioni, i fisici sono costretti a rispondere, “Non lo sappiamo”.


Procedendo, spiegheremo perché i fisici moderni hanno aggiunto altre due dimensioni all’elegante modello a otto dimensioni di Ramanujan.
Ma per ora continueremo ad esplorare questa frontiera della scienza. Dopo anni di reclusione, Ramanujan è stato alla fine capace di ottenere un po’ di attenzione per le sue abilità nel mondo occidentale. Questo avvenne tramite una lettera che Ramanujan scrisse, che ha trovato la sua strada “nel brillante matematico di Cambridge Godfrey H. Hardy”.

[youtube=425,344]EaWH8rTtaIA